Stavelot – Rieccolo! Lewis Hamilton con la rinata McLaren, pronto a continuare la striscia positiva aperta con la vittoria in Ungheria e parzialmente interrotta a Valencia col secondo posto per l’errore del box. Il campione del mondo in carica ha chiuso il secondo turno di prove libere col tempo di 1’47″201 riuscendo a tenere a bada il sorprendente Glock con la Toyota altalenante ed evanescente nel momento che conta, e Raikkonen terzo con una Ferrari zoppa perché Badoer continua ad essere il primo… in coda. Appena 16 millesimi più lento il tedesco, 84 millesimi il finlandese che però ha dimostrato il migliore passo gara. Il pomeriggio ha altresì dimostrato una prevalenza della Red Bull, quarta con Webber e decima con Vettel, sulla BrawnGP che se dovesse trarre conclusioni dai piazzamenti dei piloti Ross Brawn dovrebbe mettersi le mani tra i capelli e cominciare a pensare di avere le allucinazioni perché della rinata macchina di Valencia quì si è visto poco o nulla. A prescindere dai piazzamenti, che comunque sono emblematici, sono i distacchi che impressionano. Button diciassettesimo a quasi un secondo da Hamilton e 796 millesimi da Webber che è attualmente il rivale più temibile nella corsa al titolo; Barrichello diciottesimo anch’egli a quasi un secondo da Lewis e a 8901 millesimi da Mark.
Buoni riscontri per la Force India, soprattutto con Fisichella, e la Bmw con Kubica. Deprimente, come si accennava, la partecipazione di Luca Badoer il cui ultimo posto è mortificante ancora di più se si evidenziano i piazzamenti e i distacchi delle altre due matricole. Grossjean con la Renault, infatti, si è classificato quinto ed ha dato al ferrarista 1 secondo 878 millesimi; Alguersuari con la Toro Rosso ha concluso al nono posto rifilando all’italiano 1 secondo 632 millesimi. Con questi riscontri pensare ad un accesso alla Q2 da parte di Badoer, traguardo minimo che gli si chiede in questa gara, è un’utopia e la permanenza del collaudatore chiamato a sostituire l’infortunato Massa al volante della Rossa è sicuramente a scadenza. Resta da sapere chi affiancherà Raikkonen tra due settimane a  Monza. (ore 16:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply