Stavelot – Il. cielo in una stanza. Dove incontro un radioso Giancarlo Fisichella.
<<Mi sembra di vivere un sogno! Sono state qualifiche perfette, primo nel Q1, quarto nel Q2 e poi il giro fantastico della pole. Ancora non ci credo. Sono felicissimo e già carico per domani. Ringrazio il mio team che ha fatto un lavoro eccezionale>>.
– Per domani cosa…
<<Sogno la vittoria ovviamente. Non sarà facile perché bisogna partire bene e poi gestire beinissimo la gara. Abbiamo una buona strategia e possiamo farcela>>.
– Pensi alla Ferrari?
<<Penso alla vittoria di domani>>.
Ci pensa anche Jarno Trulli: <<La Toyota rimane una monoposto misteriosa. Non cambi nulla e ti dà risultati che non immagini. Vedi Valencia. Vedi  quì. Ma ci siamo anche noi. Se parto bene e gestiamo con accortezza la gara si può vincere. Come team puntiamo al terzo posto e questa potrebbe essere la volta buona per ricavare un buon bottino di punti tra me e Glock>>.
Kimi Raikkonen è possibilista: <<Terza fila come a Valencia. Temo di più Barrichello. Devo partire bene, guadagnare posizioni e se è vero che ho un buon passo gara possiamo farcela>>.
– Qui sei il pilota in attività con il maggior numero di vittorie e poi tutti i record della pista sono tuoi.
<<Questo è il passato. Il presente dice che dobbiamo lottare come abbiamo fatto fin oggi. Se ci sarà un poker di vittorie ben venga. Comunque punto ad un posto sul podio>>.
Luca Badoer sa che gli esami sono finiti: <<Non potevo fare di più. Ho tentato un recupero disperato e anche senza il testa-coda non so obiettivamente se ci sarei riuscito. Mi dispiace>>.
– Ed ora?
<<Non so cosa dire. Non sta a me decidere. Aspettiamo>>.
Fernando Alonso deluso: <<Sapevo che non avevamo velocità ma non ritenevo di rimanere fuori dalla Q1. Oggi si sono verificate concomitanti circostanze che hanno portato avanti macchine che era impensabile potessero progredire così. Sarà difficile entrare a punti>>.
Lewis Hamilton sembra non crederci: <<Eppure sembrava che potessimo continuare sul trend delle precedenti due gare. Non so cosa sia successo. Farò una gara d’attacco ma non sarà facile andare a punti>>.
Rubens Barrichello enigmatico: <<Io vivo alla giornata. Dovessi vincere ancora ed arrivare a 8 punti da Button non cambierà nulla. Continuerò a fare le mie gare>>.
Jenson Button preoccupato: <<Continua ad andare male. Anzi peggio. Mai avuto una macchina così depressa. Pensare ad un rimonta è presuntuoso>>. (ore 17:30)