Monza – Alto, magro, biondo, smarrito, sorridente. La classe operaia continua ad andare in Paradiso. Bussate e vi sarà aperto. Posso entrare? Sono Sutil, Adrian Sutil.
Dopo Giancarlo Fisichella, pole position in Belgio, la Force India recita a soggetto. Prima fila con Sutil a Monza.
<<Sono feliccismo – dice il Nostro – Me lo aspettavo, anche se nella Q2 a causa di alcune imperfezioni di grip ho temuto di rimanere fuori dalla top ten. Poi la macchina ha ripreso efficienza ed io l’ho assecondata. Pensavo di avercela fatta. Avrei dato seguito alla pole position di Giancarlo il quale ha fatto la scelta che ha ritenuto opportuna per la sua carriera anche se sapeva che quì a Monza avrebbe potuto vincere con la Force India. Domani in gara vedremo. Dovrò dare il meglio in partenza. Nel lungo rettilineo di avvio il kers agevola McLaren e Ferrari. Vedremo. Lotterò per il podio come ha fatto Giancarlo>>.
Il solito indecifrabile, enigmatico Kimi: <<Siamo dove dovevamo essere per fare una buona gara. Possiamo puntare alla vittoria. Dipende da molti fattori ma speriamo che tutto vada bene. La squadra è motivata e faremo di tutto per non deludere i tifosi>>.
Fisichella realista: <<Avevo rovinato il week end con quell’errore nelle libere 3. Per fortuna sono riuscito a rimediare arrivando in Q2. Ritengo che oggi non potevo fare di più. Domani in gara vedrò di fare meglio. Dovrò sfruttare il kers in partenza e poi durante la gara per tentare di arrivare più in alto possibile. Spero di chiudere a punti>>.
Lewis Hamilton ammette: <<Mi ero riservato quell’ultimo giro perché sentivo che Sutil poteva fare qualche sorpresa. Come ha fatto. Ho fatto un giro perfetto e ho raggiunto la pole position. Ci contavo. Ora sappiamo che possiamo gareggiare per la vittoria e possiamo farcela. Siamo veloci e non solo veloci>>.
Vitantonio Liuzzi, ovvero il magico ritorno: <<Incredibile. A volte facevo sforzi enormi per rimanere nei primi dieci, altre tutto mi veniva facile. Come nella Q3. Tutto perfetto e obiettivo raggiunto. L’ho sognato da quando mi hanno chiamato per sostituire Fisichella. Domani in gara io e Sutil possiamo fare grandi cose e speriamo che non ci siano sorprese negative>>.
<<Sono soddisfatto del mio giro in Q2 – dice Trulli – perché era il massimo che potessimo fare con la vettura ! Ovviamente non è soddisfacente essere  undicesimo ed è estremamente deludente mancare la Q3. Sarei stato molto contento di essere nella top 10 viste le prestazioni nelle prove libere che lasciavano presagire che le qualifiche sarebbero state dure per noi. Sarà dura, ma partendo undicesimo, l’ottava posizione non è lontana, dovremo batterci per conquistare alcuni punti>>.
Fernando, ma tu non sei lì per caso? <<Sono in buona posizione – dice Alonso – Non abbiamo una grande macchina ma possiamo fare buone cose. Speriamo che tutto si svolga secondo i nostri programmi. Il podio? Perché no!>>. (ore 17:00)
Nella foto: Sutil, Hamilton e Raikkonen festeggiati dopo le qualifiche.