Monza – Tutto bene, anzi no. Le scelte si pagano quando il risultato non ti dà ragione. E’ d’accordo Kimi Raikkonen: <<La nostra strategia delle due soste poteva essere vincente solo che avessimo tenuto dietro le BrawnGP più di quanto abbiamo fatto. Anche McLaren e Force India hanno fatto la nostra scelta. Barrichello e Button hanno saputo reagire bene ed hanno tenuto i distacchi dentro i limiti a loro favorevoli. Per cui dico che abbiamo ottenuto il massimo. Quarto podio consecutivo. Anche se grazie ad Hamilton>>.
Pensare di arrivare a punti era un ambizione non una possibilità basata su dati di fatto. Fisichella è consapevole: <<Non potevo fare di più e il nono posto mi ripaga in pieno in questa prima gara in rosso tenuto conto che partivo dalla quattordicesima posizione. Sono contento per Sutil e mi dispiace per Liuzzi. La Force India ha dimostrato anche quì i progressi del Belgio>>.
Commosso perché la seconda vittoria stagionale commuove più della prima: <<Stupendo, meraviglioso. Mi sento in paradiso. Già in partenza avevo capito che sarebbe stata la mia giornata. La sosta unica è stata una drittata che ha pagato. A meno di rotture o anomalie era impensabile ritenere che quelli davanti potessero avere un ritmo tale da scavacare un baratro incolmabile tra noi e loro. Continuerò così fino alla fine del campionato. E’ bello sentire dire che sono in corsa per il titolo. Perché rinunciarci?>>.
Insidiato e in pericolo? A sentirlo non sembra. Button: <<Ho interrotto un trend che mi stava assillando. Non ho vinto ma il secondo posto mi fa stare ottimista. Mancano quattro gare e posso difendere la posizione di leader. Sono gli altri che si devono preoccupare di fare di più>>.
Rientrare in F.1 e andare subito a punti, lo ammette, era il suo sogno. Liuzzi: <<Svegliato da un rumore di ferraglia nel posteriore. Mi sono dovuto fermare perché la macchina non c’era più, improvvisamente. Andrà meglio la prossima volta perché la Force India ha dimostrato di essere competitiva. Sutil, come Fisichella in Belgio, ha tenuto in apprensione Raikkonen. Avrebbe potuto azzardare ma ha fatto bene a tenere la posizione. Che poi è stata la quarta posizione>>. (ore 17:30)
Nella foto:Kimi Raikkonen.