Singapore – Dimenticare Parigi. La Fia quando vuole farsi del male sa come fare. La sentenza di ieri che ha colpito solo Briatore è un autentico pasticcio, comunque la si esamini. Nasce sulla base di una assoluta mancanza di prove, se non la confidenza del “pentito” Nelsinho Piquet ed ha distribuito sanzioni a senso unico. In pratica il capro espiatorio è Briatore, l’innocente vittima egli stesso dell’incidente fasullo è proprio Piquet, reo confesso e autore dell’impatto che ha dato la vittoria ad Alonso. Vittoria che non è stata tolta al due volte campione del mondo, né alla Renault. Un pasticcio!
Ed arriva proprio alla vigilia del Gran Premio di Singapore, quattordicesima gara della stagione in pratica ormai decisa per quanto riguarda il titolo costruttori, tutta da decidere per il titolo piloti ma con la lotta limitata ai due della BrawnGP perché Vettel e Webber dopo il Gran Premio d’Italia hanno abbondato lo sprint. Button o Barrichello? Dipende dalla volontà di Ross Brawn, ma anche dalla voglia di Rubinho di rompere gli schemi.
Button è sempre in testa al mondiale piloti con 14 punti di vantaggio sul compagno di squadra. La Brawn è in una situazione ideale anche nella graduatoria costruttori con oltre 40 punti di vantaggio sulla concorrenza.<<E’ stato un grande weekend quello di Monza – dichiara Brawn – Non si può dire che sia stata una corsa decisiva perché rimangono ancora quattro gare, un lungo cammino da percorrere, ma è un ottimo risultato. Qui, a Singapore, abbiamo previsto un grande aggiornamento sulla vettura, quindi siamo in una posizione buona>>.
E proprio a Singapore la Brawn può porre fine definitivamente alle speranze della Red Bull di rifarsi sotto. Per quanto riguarda i piloti invece, Ross Brawn ha affermato che lascerà Button e Barrichello lottare liberamente per la corona piloti.<<Ogni tentativo di controllo finirà con un fallimento. Tutto rimane aperto. Sono anni che lavorano assieme e continuano a cooperare molto bene. Condividono le informazioni, i loro ingegneri sono amici, cercano solo di fare uno meglio dell’altro. Viene fatto con uno spirito sano e dobbiamo fare in modo che resti così>>. Questo è ufficialmente il pensiero di Brawn che aggiunge: <<Rubens non ha nulla da perdere contrariamente a Jenson e questo gli permetterà di essere un po’ più aggressivo, mentre Jenson cercherà ancor di più di segnare dei punti. E’ naturale in questa situazione. Quindi c’è una differenza, ma non sono sicuro che sia a vantaggio dell’uno o dell’altro. Hanno molta esperienza, il loro confronto non sarà un problema per la squadra>>.
Per il terzo posto la lotta è aperta tra Ferrari e McLaren. Il team anglo-tedesco si annuncia aggressivo a Singapore. <<Il nostro passo è migliorato negli ultimi tempi e siamo ottimisti per Singapore – ha detto Martin Whitmarsh, boss della squadra – La McLaren però deve recuperare ben 15 punti alla Ferrari, che ora detiene il podio più basso. A Singapore abbiamo portato i nostri ultimi nuovi aggiornamenti, dopo procederemo a lavorare per la macchina 2010.In McLaren siamo tutti curiosi di vedere come andrà a finire questo mondiale nelle ultime quattro elettrizzanti gare>>.
La Ferrari può contare anche sull’apporto di Giancarlo Fisichella che si ritiene possa essere da punti dopo la gara di ambientamento a Monza. Ma il pensiero della squadra lo esprime Kimi Raikkonen: <<Quì l’anno scorso non terminai la gara però è un posto che mi piace. Dovremo fare come a Monza: cercare di massimizzare la prestazione della F60 e provare a salire sul podio per la quinta volta consecutiva. Più andiamo avanti nel campionato e più diventa difficile perché altri continuano a portare nuovi sviluppi in macchina mentre noi non avremo nessuna novità>>.
Molta attesa anche per la Force India. La scuderia indiana a Singapore ha l’obiettivo di allungare la striscia di buoni risultati delle ultime due gare di Spa e Monza, nelle quali ha segnato un totale di 13 punti.
Il tempo potrà essere un elemento determinante per tutto il week end. Gli esperti, infatti, annunciano temporali, le squadre e la Bridgestone ne stanno tenendo conto in attesa di verificare Venerdì con il primo turno di prove libere se le previsioni questa volta sono esatte.
Gli orari locali del week-end sono serali: Venerdì libere 1 alle 18:00 e libere 2 alle 21:30; Sabato libere 3 alle 19:00 e qualifiche alle 22:00; Domenica, Gran Premio dalle 20:00. Ma gli orari europei per i collegamenti televisivi di Sky e Rai sono diversi: Venerdì libere 10:00-11:30 e libere 2 14:00-15:30; Sabato libere 3 11:00-12:00 e qualifiche 14:00-15:00; Domenica gara dalle ore 14:00 (ore 09:00) 
 
 

 

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.