Melbourne – Il Gran premio di Australia sarà una gara dal sapore agro dolce per Lewis Hamilton che torna “sul luogo del delitto”. L’inglese della McLaren, infatti, nel 2009 a Melbourne ordì un tranello ai danni dell’italiano Jarno Trulli (allora alla guida della Toyota), lasciandosi sorpassare in regime di safety-car e guadagnandosi il podio a tavolino, salvo poi essere smascherato dalla Fia che riassegnò il terzo gradino a Trulli. Hamilton decise allora di confessare tutto a margine del susseguente Gp della Malesia, ma a pagare per tutti alla McLaren fu il direttore sportivo della scuderia, Dave Ryan sospeso dalle sue funzioni.
<<Ho imparato molto da quanto successo l’anno scorso e ora mi sento più forte – ha spiegato Hamilton – Il 2009 è stato un anno duro per tutti ma ora bisogna guardare avanti. La nostra vettura potrebbe adattarsi meglio di altri team a questo circuito. Ci sentiamo più forti e arriviamo a questa gara sperando di poter ottenere più punti per me e Jenson. Abbiamo una possibilità di vincere – conclude Hamilton – questo fine settimana>>. (ore 19:20)