Sepang – Mark Webber sta provando a recuperare il gap che ha avuto in Australia da Vettel. Oggi c’è riuscito. Giro veloce nelle libere 1 e altrettanto nelle libere 2. Con un miglioramento di oltre 7 decimi tra le due prestazioni. 1’36″876 il crono del pomeriggio, 1’37″651 quello di stamane. Nello stesso tempo del “canguro” è entrato Jenson Button con la McLaren Mercedes che ha fallito il primo posto per pochi centimetri quantificati in 5 millesimi. La dimostrazione che anche quì la McLaren può ergersi  ad antagonista della Red Bull l’ha data anche Lewis Hamilton che ha ottenuto la terza posizione a 134 millesimi da Webber.
Si è fatto vedere, quanto basta, Sébastian Vettel risalito dalla 17ma posizione mattutina alla quarta pomeridiana a 214 millesimi dal compagno di squadra. Quanto basta perché gli avversari si allertino e incomincino a pensare alle qualifiche con la preoccupazione e la tensione necessarie all’impegno.
Michael Schumacher, più che Nico Rosberg, continua a riscaldare i cuori del clan Mercedes e seppure non sia riuscito a ripetere il piazzamento delle libere 1 ha comunque ottenuto un confortevole quinto posto anche se 1″212 millesimi è già un distacco che evidenzia il gap che separa Mercedes da Red Bull. Rosberg da parte sua si è classificato settimo  con 1″689.
La Ferrari ha ripetuto le posizioni della mattina. Quindi Felipe Massa sesto e Fernando Alonso nono, il brasiliano a 1″213 da Webber, lo spagnolo a 1″707.
Tra Massa e Alonso oltre Rosberg c’è Nick Heidfeld, ottavo, ancora davanti al compagno di squadra Vitaly Petrov, stamane ultimo nel pomeriggio 13mo. Il tedesco s’è preso 1″694 di distacco, il russo 2″391.
La top ten delle libere 2 è completata dalla Toro Rosso Ferrari di Jaime Alguersuari a 1″970 da Webber (ore 10:00 in Italia)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.