Budapest – Venerdì nel segno della McLaren. Soprattutto nel segno di Lewis Hamilton. Primo stamane, primo anche nel pomeriggio con il tempo di 1’21″018, una limatura decisa di 2″332 sul tempo delle libere 1. Che le monoposto inglesi siano in uno stato di.. salute soddisfacente lo ha dimostrato anche Jenson Button, quinto stamane, terzo nel pomeriggio a 314 millesimi dal compagno di squadra. Se consideriamo le posizioni in classifica possiamo asserire che anche la Ferrari c’è. Almeno quella di Fernando Alonso, terzo stamane, secondo nel pomeriggio dopo un super lavoro di 40 giri. Anche lo spagnolo con una perentoria limatura di 2″383 ma non sufficiente per impensierire Hamilton che gli è rimasto a 241 millesimi. La Ferrari c’è un po’ meno con Felipe Massa che ha “copiato” il sesto posto delle libere 1 ma anche la prestazione non adeguata a  quella del compagno di squadra. Il brasiliano, infatti, è stato il primo tra i piloti a girare in 1’22″099, ad 1″081 da Hamilton e  8 decimi abbondanti da Alonso. Il brasiliano come in mattinata ha preceduto le  Mercedes di Nico Rosberg che ha ancora preceduto Michael Schumacher, e le Force India di Paul di Resta e Adrian Sutil che hanno completato le prime cinque file della griglia provvisoria. Fuori dall top ten sono rimaste le due Renault: Nick Heidfeld 14mo, Vitaly Petrov 17mo.
Domani mattina dalle 11 alle 12 le libere 3 e alle 14:00 le qualifiche. I giochi sono aperti ma la McLaren gioca con un attacco a due punte. (ore 16:00)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.