Spa – La pioggia ha rovinato la mattinata ed ha impedito la messa a punto delle monoposto per le qualifiche. Che quasi certamente “godranno” dello stesso trattamento delle libere 3: pioggia torrenziale e circuito trasformato in un idroscalo. Condizioni proibitive che hanno consigliato alla Ferrari di evitare insidie che avrebbero potuto pregiudicare qualifiche e gara. Sicché Fernando Alonso è l’unico dei 24 a non avere fatto il crono. Massa per dovere di firma è uscito per girare in 2’22″454.
Il giro veloce lo ha fatto ancora Mark Webber, come nelle libere 2, che è riuscito a fermare il cronometro in 2″08″988 ed ha tenuto dietro di 58 millesimi Lewis Hamilton, l’unico che s’è impegnato più di quanto avrebbe dovuto. Il terzo sotto il diluvio è stato Jaime Alguersuari con un  ritardo di 943 millesimi. Il pilotra della Toro Rosso Ferrari ha preceduto Jenson Button, quarto con +1″269, e Sebastian Vettel quinto con +1″414. Al sesto posto l’altra Toro Rosso Ferrari di Sébastian Buemi a 1″592. La top ten è completata da  Nico Rosberg, settimo a 1″849, Adrian Sutil, ottavo a 2″449, Bruno Senna, nono a 2″676. e Michael Schumacher, decimo a 2″679. (ore 11:30)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.