Montmelò – Kimi Raikkonen ha messo la sua firma anche sulla pagina pomeridiana della seconda sessione delle prove libere. Con un tempo, 1’21”935, inavvicinabile da tutti gli altri, a conclusione di un run dedicato, da tutti, alla configurazione ed al ritmo gara. Agli esami di riparazione della seconda sessione non ha risposto molto bene Felipe Massa. Il brasiliano si è dovuto accontentare del quinto posto a 294 millesimi dal compagno di squadra.
Si è fatta vedere la Renault che si è presentata all’appuntamento del Gran Premio di Spagna consapevole che se da qui non comincia la riscossa avrà poco da dire nel prosieguo del campionato. Consapevole e determinata come i due piloti che sono finiti alle spalle di Raikkonen per una classifica inedita. Piquet ha fatto meglio di Alonso e si è classificato secondo a 82 millesimi da Iceman, lo spagnolo, 13 millesimi più lento del compagno, terzo. Classifica tanto più inedita questa di oggi pomeriggio per il fatto che al quarto posto troviamo Nakajima con la Williams Toyota (Rosberg settimo), al quinto, come ho accennato Massa, al sesto Webber con la Red Bull Renault (Coulthard ottavo), ma soprattutto per i piazzamenti della Force India nona con Fisichella e decima con Sutil.
Rimandati alla terza sessione di esami McLaren Mercedes e Bmw. La scuderia tedesca né quando ha lavorato con le gomme morbide né con le dure è mai riuscita ad emergere e a conclusione della fatica pomeridiana Kubica si è trovato al dodicesimo posto ed Heidfeld appena dietro. Nei guai grossi si trova la McLaren: Kovalainen ha potuto girare appena per 8 giri per problemi alle sospensioni ed è finito sedicesimo, Hamilton ha fatto quel che ha potuto con una monoposto ballerina ed è stato un successo potere agguantare l’undicesima posizione.
La Toyota delle speranze ritrovate in Bahrain si è insabbiata ancora con Trulli quattordicesimo e Glock ventesimo. La Honda rimane attaccata alla mediocrità più anonima (Button quindicesimo, Barrichello diciassettesimo).
Domani dalle 11:00 alle 12:00 la terza e ultima sessione di prove libere di un’ora, dalle 14:00 semaforo verde per i tre turni di qualificazione che determineranno la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna di domenica. (ore 16:00)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.