Montmelò – La Ferrari non simula il giro pole, partecipa alla terza sessione di prove libere per onore di firma. La Bmw, al contrario, esce allo scoperto ed almeno con Heidfeld fa il tempo migliore: 1’21”269. Ma molto lontano dall’1’20”649 fatto dalla Ferrari di Raikkonen nelle libere che rimane il crono migliore delle tre sessioni di libere e quello più vicino al tempo pole 2007 di Massa di 1’20”597. Al secondo posto si è piazzata la Red Bull Toyota di Coulthard, a lungo in testa,  che ha ceduto per 159 millesimi, e terza la Renault di Alonso che ha continuato anche stamane a provare in configurazione Q3 ed ha intascato un corroborante 1’21”599 a  400 millesimi da Heidfeld. Kubica, da parte sua, che dovrebbe rimanere l’attaccante Bmw per la pole del pomeriggio, non ha saputo, o voluto, tenere testa al compagno di squadra al quale ha ceduto 448 millesimi chiudendo al quarto posto a conclusione dell’ora a disposizione e 23 giri effettuati.
La Toyota ha fatto gli straordinari per permettere a Trulli di emergere fino al quinto posto e nel range dell’1’21” , così come la Toro Rosso sesta con Bourdais e l’altra Renault  settima con Piquet.
Il giovane pilota brasiliano ha chiuso la pattuglia dei piloti rimasti dentro l’1’21” e Button con la Honda ha aperto quella dei piloti dentro l’1’22”. Pattuglia nella quale si trovano le Ferrari di Massa (16 giri), nono, e Raikkonen (18 giri), tredicesimo; le McLaren Mercedes di Hamilton, undicesimo, e Kovalainen, quindicesimo.
Il momento della verità tra un paio d’ore. Alle 14:00 la pit line del Montmelò darà il verde alle qualifiche. (ore 12:15)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.