San Paolo – <<Sono certo che avremo modo di toglierci prima o poi quelle soddisfazioni che ci sono mancate fino ad oggi. Sono sicuro che ci saranno ancora tantissime bottiglie di champagne da regalare ai meccanici scendendo le scale del podio>>. Parole di Fernando Alonso, dieci podi in stagione con una Ferrari in stato di manifesta inferiorità, in aggiunta ai 10 conquistati l’anno scorso. Ed ora la trasferta di San Paolo per l’ultimo assalto al secondo posto, il traguardo che quest’anno, come l’anno scorso, la Ferrari può e deve raggiungere. Nella gara decisiva di domenica prossima ci sarà da fare i conti, gli ultimi prima di tirare la riga del saldo, con la McLaren e con Jenson Button. Il quale si dichiara sicuro che la McLaren è una macchina con cui poter lottare per la settima vittoria della stagione per la squadra. <<Penso che abbiamo dimostrato ad Abu Dhabi che la McLaren ha ancora voglia di vincere delle gare, anche se entrambi i campionati sono ormai risolti. Certamente sono determinato a vincere il mio quarto Gran Premio dell’anno, anche se questo significa combattere fino all’ultimo giro dell’ultima gara>>.
Il desiderio di Button si scontra con quello del compagno di squadra Lewis Hamilton per il quale dopo Abu Dhabi vincere anche il prossimo Gran Premio del Brasile è la massima priorità. Hamilton non ha mai vinto a Interlagos anche se quì  ha conquistato il suo primo e finora unico titolo mondiale, nel 2008.
<<Vincere ad Abu Dhabi la scorsa settimana è stata una sensazione fantastica e mi ha reso ancora più determinato a finire la stagione 2011 con una vittoria – dichiara Hamilton – Sarebbe bello chiudere e vivere l’inverno godendo di un’altra vittoria, per cui questo sarà il mio obiettivo. E’ raro vivere una gara semplice a Interlagos, perchè spesso il clima gioca un ruolo fondamentale. Ho sentito dire che è piovuto molto a San Paolo in questo periodo, se dovesse succedere anche domenica, tutto può succedere. Mi ricordo di aver avuto una delle mie migliori gare in Formula 1 nel 2009, quando mi sono qualificato 17esimo in condizioni di bagnato, ma alla fine sono arrivato terzo. Ho sorpassato per tutta la gara, è stato brillante>>.
Nella lista degli ambiziosi c’è anche Nico Rosberg determinato a fare il possibile per chiudere al meglio la stagione. Il tedesco, che recentemente ha rinnovato il contratto alla Mercedes GP fino a tutto il 2013, è attualmente con sette punti di vantaggio rispetto al suo compagno di squadra Michael Schumacher per il settimo posto nella classifica generale piloti. Il migliore risultato sulla pista di San Paolo per Rosberg è un quarto posto con la Williams-Toyota nel 2007. <<La pista di Interlagos è incredibile da guidare e nelle ultime settimane abbiamo fatto dei passi in avanti senza avere dei grandi aggiornamenti sulla macchina, quindi dovrebbe essere un buon weekend per noi – ha detto Nico – Mi piacerebbe dare un bel tocco finale di stagione, i nostri ingegneri, i ragazzi del box e tutti coloro che lavorano nelle sedi di Brackley e Brixworth meritano un buon risultato nella nostra ultima gara. Le qualifiche ed il ritmo di gara di Abu Dhabi sono andati meglio per noi e questo mi rende fiducioso che si possa spingere per cercare di poter raggiungere una delle vetture dei tre top team. La nostra potenza data dal motore Mercedes e la velocità massima della vettura dovrebbero giovarci sul lungo rettilineo del traguardo>>.
E poi ci sono i due della Red Bull. Con motivazioni diverse. Sebastian Vettel deve dimenticare Abu Dhabi, unica gara della strepitosa stagione che ha visto dai box, Mark Webber vuole cancellare lo zero dalla casella delle vittorie stagionali.
Il week-end di Interlagos con garanzia di pioggia si svolgerà con questi orari: venerdì 25 novembre, 13:00-14:30 prove libere 1 e 17:00-18:30 prove libere 2; sabato 26, 14:00-15:00 prove libere 3 e 17:00-18:00 qualifiche; domenica 27, 17:00 gara. (ore 18:45 in Italia)

NO COMMENTS

Leave a Reply