Melbourne – Sembra, anzi è, la replica delle libere 1 2011. Almeno per i primi due posti. Appannaggio della McLaren, Button davanti ad Hamilton. Con due rilevamenti nettamente migliori rispetto allo scorso anno, rispettivamente di 880 e di 678 millesimi. Jenson ha fermato il cronometro su 1’27″560, Lewis su 1’27″805. Tra i due 245 millesimi e solo loro due dentro l’1’27”.
Tutti i piloti hanno fatto un avvio prudente a causa della pioggia caduta durante la prima mezzora che mischiatasi ad alcune chiazze d’olio lasciate da qualche leaky durante la Historics ha reso insidiosi alcuni tratti del circuito cittadino dell’Albert Park.
Il terzo posto è stato appannaggio di Michael Schumacher con la Mercedes che dimostra quanto di buono ha evidenziato durante i test spagnoli soprattutto quando ha fatto uso del nuovo Drs. Schumi ha preso più di mezzo secondo da Button ma può essere soddisfatto sul primo approccio.
Quarto posto per Fernando Alonso con una Ferrari ancora imprevedibile. Tant’è che l’altra Rossa di Massa ha chiuso all’undicesimo posto per un errore alla curva 9 che ha costretto il pilota a rientrare al box per poi potere utilizzare solo gli ultimi 10 minuti dell’ora e mezza a disposizione. Alonso ha spiccato 1’28″360, +8 decimi da Button, Massa 1’30″743, a 3″183 dall’inglese.
Il migliore della Red Bull è stato Mark Webber che ha chiuso al quinto posto a quasi 1 secondo da Button mentre Sebastian Vettel è stato “confinato” all’undicesimo a 2″230.
La Mercedes di Nico Rosberg si è fermata  al sesto posto a +1″123 da Button. La Lotus non ha fatto, forse, l’esordio che si aspettava dopo i riscontri del Montmelò. Kimi Raikkonen si è fermato al nono posto con il distacco di 2″005 e Grosjean al sedicesimo a 2″955 da Button.
La top ten di stamane è stata completata dalla Toro Rosso di Ricciardo (+1″348), dalla Williams di Maldonado (+1″855) e dalla Sauber di Kobayashi (+2″162).
Senza tempo le due Hispania: Karthikeyan è stato fermato da un guasto al motore, de La Rosa non ha superato le verifiche.
Ora tutti aspettano le libere 2 che cominceranno alle 17:30, ora locale, quando la pista sarà asciutta, si spera, e si potranno avere riscontri più realistici rispetto all’attuale rapporto di forze ancora tutto da scoprire. (ore  04:30 in Italia)

NO COMMENTS

Leave a Reply