Melbourne – Lo sappiamo e non ci meravigliamo. Gli esperti meteo sono esperti in bufale. Per oggi pomeriggio era stato previsto un miglioramento del tempo rispetto alla mattina, c’è stato un peggioramento. E la pioggia ha consentito stravolgimenti di classifica stamane impensabili pur in condizioni precarie. Prudenza soprattutto e che ciascuno facesse dell’azzardo l’uso che volesse. Bisogna pensare a qualifiche e gara.
Ed ecco Michael Schumacher con la Mercedes fare il giro più veloce delle libere 2. Ma il suo 1’29″183 è lontano 1″623 dal tempo di 1’27″560 fatto stamane da Jenson Button con la McLaren Mercedes che rimane il miglior tempo della prima giornata e pole position virtuale. A ridosso del sette volte campione del mondo ha concluso un altro tedesco, Nico Hulkenberg con la Force India, ad appena 109 millesimi di distacco. Poi tre piloti in 1’30”, Perez-Sauber terzo, Alonso-Ferrari quarto e Kobayashi-Sauber quinto; altri tre dentro 1’31”, di Resta-Force India sesto, Massa Ferrari settimo e Kovalainen-Caterham ottavo. A chiudere la top ten del pomeriggio due piloti tra i sei dentro con 1’32, Rosberg-Mercedes nono e Vettel-Red Bull decimo.
L’altra Red Bull di Webber è undicesima, le due McLaren sono 16ma e 17ma rispettivamente con Button ed Hamilton, Raikkonen con la Lotus è 18mo.
Ai team non resta che aspettare le libere 3 di domani mattina. La gara si svolgerà sull’asciutto, quindi delle prove di oggi se ne faranno poco o niente. Se domani mattina ci sarà bel tempo si potranno provare le configurazioni e le gomme delle qualifiche del pomeriggio. Se farà bel tempo… (ore 08:30 in Italia)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.