Shanghai – Col permesso delle condizioni atmosferiche, permesso concesso, stamane prove tecniche di qualifiche. Gli indiziati per la pole sono pochi. Lewis Hamilton innanzitutto ma retrocederà di 5 posizioni, quindi Jenson Button se la sua McLaren riuscirà a trovare il giusto bilanciamento. E poi i due della Mercedes favoriti dal marchingegno nell’alettone posteriore, ormai legale, che da più velocità nei lunghi rettilinei.
E… guardate la classifica delle libere 3! Le due McLaren Mercedes davanti. Il più veloce è stato Lewis Hamilton: 1’35″940. Secondo Jenson Button: 1’36″063, +123 millesimi. Terza e quarta la Mercedes: Nico Rosberg davanti a Michael Schumacher, rispettivamente 1’36″389 (+449 millesimi) e 1’36″512 (+572 millesimi). Attenzione: Schumacher nelle libere 3 primo con 1’35″973, appena +33 millesimi dal crono di stamane di Lewis. Il teorema, da sviluppare, della pole position è tutto quì.
La Red non appare ancora in grado di essere davanti. Il migliore anche stamane è stato Mark Webber, quinto a 695 millesimi da Hamilton, ovvero più di mezzo secondo; Sebastian Vettel è finito nono con un pesante +1″099 di distacco.
La top ten dell’ultima sessione delle prove libere registra il sesto posto di Pastor Maldonato con la Williams Renault, il settimo e l’ottavo posto delle Sauber Ferrari rispettivamente di Sergio Perez e Kamhui Kobayashi, il decimo di Kimi Raikkonen con la Lotus Renault.
La Ferrari, purtroppo, è fuori da questo parterre. Molto fuori e per quel che s’è visto stamane rischia persino in Q2. Fernando Alonso quindicesimo con 1’37″465 (+1″525) preceduto da un bel po’ di gente battagliera (nell’ordine dall’11 posto) Nico Hulkenberg (Force India Mercedes), Romain Grosjean (Lotus Renault), Paul di Resta (Force India Mercedes), Bruno Senna (Williams Renault). Felipe Massa 18mo a sua volta preceduto dalle due Toro Rosso Ferrari, nell’ordine Jean-Eric Vergne e Daniel Ricciardo.
I fuori pista di stamane hanno visto l’impegno di Perez (largo alla curva 1), Rosberg (largo alla curva 9), de la Rosa, Petrov e Grosjean che hanno riservato le loro preferenze alla curva 14. (ore 06:30 in Italia)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.