GP SPAGNA. Ferrari splendida splendente

GP SPAGNA. Ferrari splendida splendente

0 1

Mas la Morenta – Splende il sole sul Montmelò e la temperatura già stamane è estiva. Splende il sole nel terso cielo di berillo e sulla pista splendida splendente la Ferrari di Fernando Alonso a conclusione di 20 giri ha chiuso in testa la prima sessione delle prove libere. Non accadeva da?….
E’ accaduto e se ne traggono buoni auspici in attesa di immediate conferme già nel pomeriggio. Fernando ha fermato il cronometro su 1’24″430, crono che gli ha consentito di tenere a bada e dietro la Red Bull Renault di Sebastian Vettel di 378 millesimi, il quale da parte sua ha già mostrato la smania che ha per arrivare con convinzione prestazionale alla pole position e alla vittoria. Ma per quanto s’è visto stamane c’è anche la Ferrari con queste aspirazioni, mai sopite e rinate. Anche se Alonso sembra dovere fare ancora tutto da solo perché il compagno di squadra Felipe Massa non è stato altrettanto brillante per potere riproporre una squadra agguerita. Felipe ha chiuso in 12ma posizione a 1″003 dal compagno di squadra.
Gli altri vip della giostra hanno svolto lavori diversi e comunque per quanto non abbiano perso di vista il giro veloce alla fine si sono trovati disseminati in un campo in cui sono sbocciate anche della piante di circostanza.
Jenson Button con la sua McLaren Mercedes ha chiuso al quarto posto a 566 millesimi da Alonso (terzo Kamui Kobayashi con la Sauber Ferrari, +482 millesimi); al seto Michael Schumacher con la Mercedes a 757 millesimi (quinto il rincalzo Valtteri Bottas con la Williams Renault, +690); al settimo Romain Grosjean con la Lotus Renault a 787 millesimi; all’ottavo Lewis Hamilton con la McLaren Mercedes a 822; al nono Kimi Raikkonen con la Lotus Renault a 855; al 13mo Mark Webber con la Red Bull Renault a 1″109 (10mo Nico Hulkenberg con la Force India Mercedes, +909 millesimi, 11mo Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso Ferrari, +937, 12mo Felipe Massa); al 14mo Nico Rosberg a 1″177. (ore 11:45)

NO COMMENTS

Leave a Reply