Hockenheim – La pioggia stamane ha concesso una tregua. Ha ripreso a venir giù a catinelle quattro minuti prima dello scadere dell’ora a disposizione. Tregua che è stata messa a profitto dai belligeranti per fare molte delle verifiche che ieri non erano riusciti a fare.
Fernando Alonso ha verificato che la sua Ferrari può fare la pole. Intanto ha fatto il giro più veloce di tutte le prove libere con 1’16″014. Gli è andato molto vicino Lewis Hamilton con la sua McLaren che ha accusato un ritardo di appena 77 millesimi mentre Sergio Perez, terzo  con la Sauber, ha registrato un +188 millesimi. Al quarto posto un Kimi Raikkonen particolarmente ispirato tenuto conto che non ha potuto usare il Drs. Iceman ha fatto il quarto tempo con +224 millesimi da Alonso.
La Red Bull probabilmente non ha voluto scoprire completamente le carte ma sia Mark Webber sia Sebastian Vettel hanno registrato ritardi significati. L’australiano quinto a 433 millesimi da Alonso, il due volte campione del mondo sesto a 461.
Felipe Massa, che deve domare l’ansia della risalita delle sue quotazioni, ha chiuso la sessione all’ottavo posto a oltre mezzo secondo dal compagno di squadra (757 millesimi), preceduto da Pastor Maldonado, settimo con la Williams con +650 millesimi.
La top ten di stamane è stata completata da Kamui Kobayashi, nono con la Sauber con 7 decimi di distacco, e da Bruno Senna, decimo con la Williams a 9 decimi da Fernando.
Fuori dalla top ten gli “illustri” Romain Grosjean 11mo con la Lotus a 948 millesimi, i due Mercedes Michael Schumacher, 15mo a 1″252, e Nico Rosberg, 17mo a 1″477. Ma soprattutto Jenson Button il quale, nonostante abbia fatto 25 giri (due in meno di Raikkonen e 1 in meno di Senna, Grosjean e Rosberg che sono i piloti che hanno girato di più) ha chiuso la sessione all’ultimo posto con 4″900 di distacco (dopo il lusinghiero primo posto delle libere 1) e la preoccupazione di dovere risolvere una carettata di problemi a poche ore dalle qualifiche. Che a questo punto nessuno sa dire se “godranno” della pioggia abbondante che continua a cadere sul circuito.

NO COMMENTS

Leave a Reply