Istanbul – Desiderio esaudito per Heikki Kovalainen che non voleva perdere la gara di domenica in Turchia e al quale la Fia ha dato il via libera per parteciparvi, dopo averlo sottoposto al severo test medico obbligatorio per tutti i piloti che rimangono coinvolti in gravi incidenti di gara.
<<Sono felice della decisione presa dallo staff medico della Fia – ha dichiarato Kovalainen – Sono arrivato oggi piuttosto fiducioso di passare con successo questo esame medico. Mi sento in perfetta forma e se non fosse così avrei chiesto alla squadra di restare a casa. La mia preparazione per questa corsa si è svolta bene – ha aggiunto – Infine devo congratularmi coi commissari Fia e tutte le persone in Spagna che hanno fatto del loro meglio per estrarmi dalla vettura in tutta sicurezza. 
Credo che questo incidente sia apparso più grave di quanto lo sia stato in realtà. Ho avuto un po’ di mal di testa, ma ho potuto dedicarmi subito al mio allenamento>>, ha concluso.
Intanto la McLaren-Mercedes ha individuato la causa dell’incidente del driver finlandese al recente Gran Premio di Spagna nell’anomala rottura del cerchione anteriore sinistro per un difetto di fabbricazione.
<<In Formula 1, il cerchio sul quale vengono montate le gomme è un oggetto molto complesso ed è l’insieme di diverse leghe metalliche – ha dichiarato il vicepresidente di Mercedes-Benz motorsport Norbert Haug – Ci sembra evidente, che nella fabbricazione di quel esemplare qualcosa non è andato per il verso giusto>>.
Come dire, rottura si ma colpa solo della sfortuna… (ore 15:10)