Suzuka – Red Bulla vanti tutta, le altre arrancano come possono e non pensate a strategiche coperture o a sottili psicologie belliche. Il più veloce è stato Sebastian Vettel, 1’32″136 con una limatura di più di 3 decimi sul miglior tempo fatto registrare ieri nelle libere 2 da Mark Webber il quale stamane si è classificato secondo a 235 millesimi dal compagno di squadra.
Se le sorprese servono a qualcosa la prima è costituita da Felipe Massa che ha portato la Ferrari al terzo posto a oltre mezzo secondo da Vettel e la seconda si chiama Michael Schumacher che con la Mercedes ha preso il quarto posto  con oltre 7 decimi di distacco.
I corsari della Sauber Ferrari Sergio Perez, a fine stagione in McLaren, e Kamui Kobayashi hanno fatto prove di arrembaggio conquistando rispettivamente la quinta e la sesta posizione mentre Romain Grosjean e Jenson Button hanno mitigato le delusioni di Lotus e McLaren con la settima e la ottava posizione. Anche la Force India e la Williams hanno fatto prove tecniche di Q3 ed a fine mattinata hanno rivisto Paul di Resta nono e Pastor Maldonado decimo.
Undicesimo è Fernando Alonso, 1″048 il suo distacco, 12mo Kimi Raikkonen a 1″088, 13mo Lewis Hamilton a 1″433 e 15mo Nico Rosberg a 1″763.

NO COMMENTS

Leave a Reply