Istanbul – Lavoro intenso per Kimi Raikkonen che stamane non aveva potuto provare. Trenta giri con gomme dure e morbide, con tanta benzina per l’assetto gara ed in conclusione il miglior tempo del pomeriggio, il secondo della giornata che prefigura una griglia virtuale tutta Ferrari con Massa in pole, grazie al tempo della mattina, con a fianco il compagno di squadra.
Tra la sessione del mattino e quella del pomeriggio ha piovuto e quindi la pista è stata dichiarata bagnata e i piloti hanno potuto montare le rain. Man mano che si è asciugata sono cambiate le gommature ed evidentemente anche i tempi.
Raikkonen ha fermato il cronometro su 1’27”543, tempo superiore di 220 millesimi rispetto all’1’27”323 che Massa aveva fatto stamane. Nel pomeriggio il brasiliano non è riuscito a ripetersi ed a conclusione dell’ora e mezza ha dovuto anche cedere la seconda posizione ad un Hamilton arrembante per provare a se stesso ed al compagno di squadra, rientrato dall’incidente spagnolo con velleità accentuate, che lui c’è e non molla in nessuna occasione. 1’27”579 il tempo dell’inglese, 1’27”682 quello del brasiliano. In questo range di eccellenza sono entrati anche Coulthard che con la sua Red Bull Renault ha fatto 1’27”763 (quarto tempo) e Kovalainen il quale ha portato la sua McLaren Mercedes  sulla soglia di 1’27”954 (quinto tempo).
Dal sesto al tredicesimo posto un gruppo di 8 piloti con tempi compresi tra l’1’28”432 di Kubica, sesto con la Bmw, e l’1’28”907 di Rosberg, tredicesimo con la Williams Toyota.
Per domani e domenica le previsioni danno bel tempo e sole con temperatura che, quindi, dovrebbe salire.
Domani due appuntamenti attendono piloti e team: le libere della mattina con inizio alle ore 10:00 e le qualifiche alle ore 13:00. (ore 15:00)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.