Kuala Lumbur – Con le gomme medie e nella simulazione della qualifica il migliore a conclusione delle libere 3 è stato Sebastian Vettel con la Red Bull. 1'36"435 il tempo sul giro, migliore prestazione in assoluto dei tre turni di prove libere. Meno competitiva la Red Bull di Mark Webber che ha concluso al quarto posto a 178 millesimi, comunque una prestazione da pole position. L'urlo di guerra l'ha lanciato come a Melbourne Lewis Hamilton che ha tenuto la testa della classifica fino al secondo tentativo di Vettel. La Mercedes dell'inglese è stata spinta al secondo posto per 133 millesimi. La Mercedes di Nico Rosberg ha chiuso al nono posto a 514 millesimi da Vettel.
Nel ruolo di guastafeste oltre che la Mercedes si propone anche la Force India. Adrian Sutil ha chiuso la sessione al terzo posto con +153 millesimi da Sebastian e Paul di Resta al sesto con +372. La Lotus forse s'è presa una pausa di riflessione almeno col suo pilota di punta. Kimi Raikkonen non ha mostrato di tirare al massimo nella simulazione della qualifica e si è accontentato del quinto posto a 371 millesimi da Vettel  con un crono superiore di 237 millesimi a quello delle libere 2 ch'era stato il miglior tempo di venerdì. Romain Grosejan è rimasto fuori dalla top ten, 14mo con 1"255 di distacco.
Col beneficio d'inventario del carico benzina la Ferrari comunque non ha brillato e sta di fatto che ancora una volta Felipe Massa è riuscito a mettere le ruote della sua Rossa davanti a quelle della monoposto di Fernando Alonso. Il brasiliano si è classificato all'ottavo posto con il distacco di 511 millesimi e lo spagnolo al decimo con 867 millesimi di distacco.
Nella simulazione un posto in top ten se l'è ritagliato anche la McLaren, con Jenson Button settimo con +387 millesimi di distacco. Sergio Pérez 12mo con +1"103 da Vettel.
Mattinata nuvolosa, calda, niente pioggia. I radar non annunciano temporali neanche per il pomeriggio. Ma non è certo.
RINO CORTESE