Spa – Turisti per caso per la lunga parentesi imposta dal calendario, piloti davvero alla ripresa delle ostilità. Ciascuno con le sue motivazioni. Ne ha da vendere Fernando Alonso, assediato dalle critiche per la penuria di risultati e notizie di mercato che il prossimo anno lo danno compagno di banco di Kimi Raikkonen,  subito smanioso di… notorietà. Nella breve parentesi concessa dalle condizioni atmosferiche con la pista in gran parte asciutta con le slick è riuscito a chiudere la contradditoria mattinata delle Ardenne col giro veloce, 1'55"198, togliendo alla Force India la chance di fare l'assopigliatutto delle libere 1. Paul di Resta è stato respinto al secondo posto con 26 millesimi di distacco, Adrian Sutil al terzo con 175. Nella rincorsa alla notorietà delle prime libere si è inserita anche la McLaren, che quì l'anno scorso con Jenson Button ha fatto pole e vittoria, che con Sergio Pérez ha agguantato il quarto posto con 320 millesimi di distacco.
Per trovare il primo degli altri big bisogna arrivare al quinto posto ottenuto da Nico Rosberg con la Mercedes con 416 millesimi distacco e poi scendere ancora uno scalino per trovare al sesto Sebastian Vettel con la Red Bull con 438 millesimi di ritardo. Nella top ten, proprio a causa delle mutevoli condizioni di tempo e dall'uso diverso delle gomme, le intermedie da pioggia, per gran parte dell'ora e mezza a disposizione non troviamo altri big. C'è un manipolo di  soliti ignoti che possono godersi il riscontro cronometrico che li colloca tra i primi dieci.  Settima e ottava la Sauber (motore Ferrari) rispettivamente con Sebastian Gutierrez con 756 millesimi di distacco e Nico Hulkenberg ottavo con 912. Nono Daniel Ricciardo con la Torro Rosso (motore Ferrari) con distacco più evidente, 1"572, decimo Valtteri Bottas con la Williams a 1"660.
La Ferrari di Felipe Massa undicesima a 1"665 da quella di testa, Jenson Button con la McLaren 14mo a 2"083, Lewis Hamilton con la Mercedes 15mo a 2"160. La Lotus, a padsso lungo per l'occasione, fanalino di coda: Kimi Raikkonen 21mo a 4"243 da Alonso, Romain Grosjean 22mo a 7"978.
Il meteo annuncia per il pomeriggio un peggioramento delle condizioni: la pioggia dovrebbe caratterizzare le libere 2 per l'intera durata.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.