GP Singapore. Sebastian Vettell agghiacciante

GP Singapore. Sebastian Vettell agghiacciante

Singapore – Sebastian Vettel agghiacciante. Red Bull devastante. Il tre volte campione del mondo con 1'44"269 è stato il più veoce nella seconda sessione di prove libere ed ha stabilito il nuovo record sul giro in prova (1'44"381 il precedente che gli apparteneva dal 2011). Mark Webber ha conquistato il secondo posto per una prima fila virtuale del venerdì seppure a 604 millesimi dal compagno di squadra. Gli altri si leccano le ferite perché anche nel passo gara le due Red Bull con qualsiasi tipo di gomma hanno fatto long run girando 1 secondo e oltre più veloci delle altre monoposto.
La Mercedes che il sabato tira fuori dal cilindro magico il tempone da qualifica (ma la prestidigitazione non le riesce sempre) si è dovuta accontentare del terzo posto di Nico Rosberg e del quarto di Lewis Hamilton alla rispettosa distanza di 1"009 il tedesco, 1"119 l'inglese.
La Lotus, che nel passo gara ha dimostrato di essere alla pari se non anche davanti alla red Bull, ha rimediato il quinto posto di Romain Grosjean con 1"162 di ritardo e l'ottavo di Kimi Raikkonen a 1"529. La Ferrari ritrova Ferando Alonso dove l'ha sempre avuto, sesto, con 1"442 di distacco ed ha perso il demotivato Felipe Massa, 15mo con 2"621 di distacco.
Sorride, almeno stasera, la McLaren entrata con entrambi i piloti nella top ten: Jenson Button, settimo, a 1"505 da Vettel, Sergio Pérez decimo, a 1"776. Nono posto d'incoraggiamento per la Force India di Adrian Sutil, nono con 1"753 di distacco.
Caldo, afa ed umidità anche stasera nonostante i venti che aumentano d'intensità annunciano in arrivo un tifone dall'area di Hong Kong. Già domani nelle libere 3 e di più in qualifica il quadro climatico cambiato potrebbe sovvertire i rapporti di forza. La pioggia, comunque, non è amica di nessuno dei piloti.

NO COMMENTS

Leave a Reply