Moto storiche: bollo diverso in base alla Regione

Al momento solo la Lombardia ha diffuso l'intendimento, non ancora ufficiale, di mantenere la tassa di circolazione forfetaria per un veicolo iscritto a un registro storico, a patto però che non sia l'unico mezzo posseduto e quindi di utilizzo quotidiano.

moto d'epoca

I possessori di una moto storica in procinto di pagare la tassa di proprietà, come stabilito dalla Lege di Stabilità 2015, si troveranno di fronte importi diversi a seconda della Regione. Al momento solo la Lombardia ha diffuso l’intendimento (comunque non ancora ufficiale) di mantenere la tassa di circolazione forfetaria per un veicolo iscritto a un registro storico, a patto però che non sia l’unico mezzo posseduto e quindi di utilizzo quotidiano.

Come è noto, il 22 dicembre 2014 il Parlamento ha abolito per i mezzi tra i venti e i trenta anni di anzianità la tassa di circolazione forfetaria agevolata, reintroducendo la tassa di proprietà che quindi è dovuta anche se i mezzi non sono circolanti. Un provvedimento davvero poco “amico” degli amanti dei veicoli storici e poco sensibile alla storia e alla cultura motoristica italiana, che la FMI ha tentato in ogni modo di contrastare attraverso la presentazione di emendamenti contrari all’iniziativa, alla Camera e al Senato, ma senza successo.

Negli ultimi anni, a seguito dell’introduzione della tassa di circolazione forfetaria (di 10,33 euro circa per le moto) con l’articolo 63 della legge 342/2000, molte persone hanno finalmente potuto coltivare la loro passione, conservando in garage anche più di una moto, contando sul fatto che il bollo andava pagato solo se il veicolo circolava.

La tassa di circolazione forfetaria resta in vigore per i mezzi al compimento del trentesimo anno di età, ma va ricordato che le novità attengono esclusivamente al bollo, mentre per tutto ciò che riguarda le agevolazioni assicurative e le norme sulla circolazione è in vigore l’articolo 60 del Codice della Strada, che stabilisce che un mezzo è da considerarsi di interesse storico e collezionistico al compimento del ventesimo anno di età (e se viene iscritto ad un registro storico).

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.