Evoluzione e rivoluzione. Due parole che stanno accompagnando da mesi il mondo del motorsport. Se per la Formula 1 è posticipare l’orario di partenza delle gare europee, quella della MotoGP è ridurre il numero di giri. La decisione è stata presa seguendo i consigli degli stessi piloti durante le riunioni della Safety Commission, secondo i quali le gare risultavano troppo lunghe. Le corse toccate da questo cambiamento saranno sette, e questa scelta ricadrà anche sulle due categorie minori.

Gli appuntamenti di AustinLe MansBarcelonaBrno e Misano vedranno dunque accorciare il loro rullino di un giro; Jerez di due, mentre il Gran Premio di Valencia se ne vedrà tolti tre. La scelta è stata presa dopo l’ufficializzazione dell’ingresso nel Circus del nuovo campionato elettrico, che verrà presentato a Roma, e vedrà l’entrata di sei gare tutte da correre in Europa. Il mondiale per moto elettriche renderà ancora più frenetici i weekend di gara, da ciò la necessità di accorciarne alcune della MotoGP.