A sei mesi dalla scomparsa di Luis Salom, pilota di Moto2, avvenuta in seguito ad un incidente nelle prove libere del venerdì in curva 12, Fia, Fim e i responsabili del circuito di Montmelò si sono riuniti per decidere le modifiche da attuare alla pista catalana in vista delle gare della prossima stagione sportiva.

Diverse sono state le discussioni che hanno visto tra i protagonisti Charlie Whiting, Franco Uncini e lo staff del Circuit de Catalunya-Barcelona. Il responsabile Fim è più volte volato in terra catalana per concludere e informare a riguardo delle modifiche da effettuare.

La decisione presa è quella di lasciare invariato il tracciato utilizzato dalla Formula 1, mentre a subire modifiche sarà quello della MotoGP.

La pista vedrà l’utilizzo della Caixa (curva 10) nella stessa configurazione usata dalla categoria a quattro ruote a partire dal 2007. Per quanto riguarda la curva 12 (ora 13), prenderà le sembianze di quella usata sempre in F1, ma la chicane di curva 14 sarà anticipata di diversi metri rispetto alla variante presente fino ad ora, permettendo così un ingresso più agevolato, e meno pericoloso, all’interno della pit-lane.

I lavori inizieranno nei prossimi giorni e si concluderanno entro la fine di gennaio, così da lasciare inalterati i programmi degli eventi che verranno ospitati sulla pista spagnola.