Autodromo Internazionale del Mugello, Gran Premio d’Italia. Sesto round del campionato MotoGP 2018 e, da sempre, una delle gare di maggior richiamo e prestigio in calendario. A circa 30 km a nordest di Firenze, quello del Mugello è un circuito moderno. Di proprietà della Ferrari dal 1988, il tracciato è lungo 5.245 metri e combina curve lente e veloci, salite e discese. Di quelle che piacciono ai piloti e agli appassionati delle due ruote.

Per la prima volta in carriera l’anno scorso vinse Andrea Dovizioso (2^ Viñales, che fece anche la pole, 3^ Petrucci), ma per quest’anno il rider della Ducati fresco di rinnovo con Borgo Panigale non se la sente di fare pronostici. “È difficile fare previsioni per il GP d’Italia – commenta il Dovi in una nota ufficiale Ducati – perché ogni gara fa storia a sé, ma anche se i nostri rivali sono stati velocissimi nel test di qualche settimana fa, noi abbiamo dimostrato di essere sempre molto veloci in gara e sicuramente saremo competitivi al Mugello. Lo scorso anno io e Petrucci abbiamo fatto la differenza per stare davanti e sono molto fiducioso, perché quest’anno abbiamo dimostrato di essere veloci su quasi tutte le piste. Peccato per i tanti punti che abbiamo perso nelle ultime due gare, ma non ci dobbiamo pensare perché il campionato è ancora molto lungo”.

Jorge Lorenzo, per il quale l’avventura in Ducati sembra prossima al capolinea, nonostante tutto si avvicina all’appuntamento del Mugello con ottimismo. “Arrivo al GP d’Italia con il massimo entusiasmo per ottenere un risultato positivo che confermi la giusta direzione in cui stiamo lavorando ultimamente – ha detto il maiorchino –. Ci manca poco per lottare per il podio, e abbiamo solo bisogno di un altro piccolo passo avanti per essere davvero competitivi. Penso che al Mugello potremo riuscirci. Avremo qualcosa di nuovo per migliorare l’ergonomia della mia moto, che penso possa aiutarmi a essere più costante durante la gara. Il Mugello è un posto speciale, è tra i miei circuiti preferiti e su questa pista ho tanti bei ricordi. Sono pronto e davvero carico”.

Il programma del Gran Premio d’Italia 2018 della MotoGP inizierà venerdì mattina, con la prima sessione di prove libere alle 09:55; sabato 2 giugno le qualifiche alle 14:00, la gara sulla distanza di 23 giri domenica 3 giugno sempre alle 14:00.