La qualifica del Gp d’Australia lascia in dote ad Andrea Dovizioso (11° e condizionato da una caduta nelle libere 4) una domenica di rincorsa per stare dietro al solito, fenomenale Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda ha mostrato velocità e passo ineguagliabili, conquistando la pole position con il tempo di 1’28”386 e rifilando distacchi pesanti agli inseguitori.

Il primo a stargli dietro è Maverick Viñales, seguito da Johann Zarco a chiudere la prima fila. Quarto lì dove non te lo aspetti c’è un redivivo Andrea Iannone, senza passare dal Q1 come spesso accaduto in questa stagione, seguito in seconda fila da Jack Miller e Pol Espargaro. Valentino Rossi (7°) è stato invece costretto a passare dal Q1 (insieme a Smith) causa anche la pioggia arrivata puntuale nelle libere 3 che gli ha impedito di migliorare il 12° tempo del venerdì. Chiudono la top ten Aleix Espargaro, rientrato nei “ranghi” dopo l’exploit di ieri, Smith e Crutchlow.

Pedrosa solo 12°, ma peggio di lui hanno fatto il connazionale Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci: lo spagnolo della Ducati (scivolato sul bagnato nelle FP3) non è andato oltre la 16° casella; 18° Petrux. Guardando al futuro, Michelin ha annunciato che resterà fornitore di pneumatici per la MotoGP fino al 2023.

Download
La griglia di partenza