Marc Marquez conquista la quarta pole position stagionale sul circuito di Brno, la seconda consecutiva dopo il Sachsenring. Una pole quasi annunciata dopo l’ottima performance nelle FP3 di questa mattina, con il solo Valentino Rossi a tenere testa ma costretto poi ad “accontentarsi” della seconda posizione per soli 92 millesimi di ritardo.

Il Dottore partirà in mezzo alle Honda di Marquez e Pedrosa, che sicuramente puntava a un piazzamento migliore del terzo posto. Ad aprire la seconda fila la Ducati di Andrea Dovizioso, seguito da un eroico Cal Crutchlow – visto il problema fisico con cui ha dovuto lottare dopo la brutta caduta in FP3 – e Jorge Lorenzo, apparso sempre più a suo agio con la nuova carena Ducati.

Sottotono, invece, Maverick Viñales, soltanto settimo in griglia davanti alle Ducati di Danilo Petrucci e Alvauro Bautista, entrambi provenienti dal Q1. Giornata decisamente da dimenticare per Andrea Iannone: prima cade in FP4 distruggendo la moto, poi un problema tecnico gli impedisce di completare la Q1 relegando al 20° posto.

Domani in gara il candidato numero uno a infastidire seriamente Marquez è Valentino Rossi, soddisfatto del risultato di oggi ma cauto in vista della gara di domani: “Con le gomme da gara siamo un po’ più in difficoltà. Le Honda hanno un passo migliore e consumano meno il posteriore, quindi sarà importante partire forte fin dai primi giri”.

“Con la morbida sapevo di poter essere competitivo – ha aggiunto Vale già stamattina in FP3 ero terzo. Poi abbiamo migliorato ancora e nel secondo stint del Q2 abbiamo fatto un gran giro, senza errori. Quest’anno non si sa mai, ogni weekend è diverso, quindi sono contento. Sicuramente dobbiamo cercare di lavorare sull’usura del posteriore, ma dipenderà molto anche dalla temperatura. Spero in una gara asciutta, però anche con la pioggia sono stato abbastanza veloce”.

La griglia di partenza del GP Repubblica Ceca 2017