Milano – Alla Ducati Premiere non potevano certo mancare i piloti Ducati della MotoGP. Sul palco del teatro Linear Ciak di Milano, a parlare della stagione che sta per concludersi (manca solo la gara di Valencia, dove si deciderà il titolo piloti), erano presenti Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci.

Andrea Dovizioso: “Fino ad oggi una stagione strepitosa e inaspettata. Non ci aspettavamo di essere così competitivi e vincere 6 gare, e vincerle come abbiamo vinto. Soprattutto il Mugello (Dovizioso è il primo italiano a vincere nella top class, ndr), una gara che ci ha fatto approcciare la stagione in modo diverso. Quest’anno abbiamo lavorato davvero bene, tirando fuori quel qualcosa in più che ha fatto la differenza e ci ha fatto togliere molte soddisfazioni. Il Mugello in primis è il sogno di tutti i piloti italiani, poi farlo con la Ducati… Quest’anno però è stata una grande soddisfazione fare emozionare i fan e la gente. Corri per te stesso, perché vuoi questi risultati, e per il team, ma quando vedi la soddisfazione nella gente che ti fa i complimenti vuol dire che hai fatto qualcosa di bello”.

Jorge Lorenzo: L’ultima gara è stata incredibile per noi, con la prima doppietta dell’anno. Sono contento soprattutto dell’evoluzione della moto. Dopo 9 anni con la stessa moto e la stessa squadra non è stato facile per me, più difficile di quanto pensavo. Ma ho lavorato duro e il lavoro ha pagato. Noi siamo convinti che possiamo lavorare bene. Certo, la MotoGP è difficile, i piloti e le moto vanno molto forte ma siamo qui per vincere. Ho festeggiato Dovizioso dopo l’ultima gara per un discorso empatico. Ha fatto una gara incredibile. A te piacerebbe stare al suo posto, ma quando la tua squadra vince e il tuo compagno fa quella gara lì non c’è vergogna a fare i complimenti”.

Danilo Petrucci: “La mia migliore stagione in MotoGP. È mancata solo la vittoria. C’è ancora una gara da disputare, ma c’è la prossima stagione. Valencia sarà molto importante per molti punti di vista, ma non dico nulla per scaramanzia. Già martedì comincia il 2018”.

Nell’ultima gara a Valencia si deciderà il titolo. In casa Ducati la speranza è l’ultima a morire, come ricorda l’amministratore delegato di Borgo Panigale, Claudio Domenicali: “L’ultima gara è una gara che va fatta con il gas a fondo. Non partiamo col favore dei pronostici, ma comunque vada sarà una grande stagione. Fino a domenica non è detta l’ultima parola. Saremo con Dovi a tifare per lui”.