Cielo plumbeo ma pista del Sachsenring asciutta per il primo turno di prove libere del nono round stagionale, aperto nel segno del leader del mondiale Andrea Dovizioso, autore del miglior crono di giornata (1’21”599) a 6 centesimi dal record del circuito. Il nuovo asfalto della pista tedesca ha regalato un primo turno molto serrato, con i primi 10 piloti racchiusi in meno di mezzo secondo.

Come da previsione, però, arriva la pioggia e al Sachsenring la seconda sessione di prove libere è stata completamente condizionata da un asfalto viscido e insidioso in cui nessuno è riuscito a migliorare il tempo di questa mattina del Dovi.

A trarre vantaggio dalle pessime condizioni meteo Hector Barbera, che ha portato la Ducati Avintia in cima alla classifica delle FP2 precedendo i due connazionali della HRC Marc Marquez e Dani Pedrosa staccati rispettivamente di 63 e 353 millesimi.

Quarta posizione per Danilo Petrucci, con la prima Ducati Desmosedici GP17 targata Pramac e molto vicino al duo ufficiale della Honda, mentre al quinto posto c’è la Aprilia di Aleix Espargaro. Sesto Cal Crutchlow, che ha chiuso la seconda sessione di libere davanti ad Andrea Dovizioso, comunque primo nella combinata grazie alla prestazione fatta segnare al mattino.

Il padrone di casa Jonas Folger si è piazzato in ottava posizione con la Yamaha M1 del team Tech 3, completando le FP2 davanti a un ottimo Sam Lowes, in crescita con la Aprilia, e a Jorge Lorenzo, che si riscatta un po’ dopo la pessima qualifica bagnata di Assen.

Male le Yamaha ufficiali: Valentino Rossi 15° alle spalle della wild-card della KTM Mika Kallio e Maverick Viñales addirittura 20°. Sessione ancor più disastrosa per Andrea Iannone, fanalino di cosa a quasi due secondi e mezzo dalla vetta.

I tempi delle FP1
I tempi delle FP2