MotoGP GP Aragon. Lorenzo, due libere da urlo. Rossi secondo a 683 millesimi

1'48"249 nella prima sessione, 1'47"517 (solo lui) nella seconda. Jorge comincia l'assalto alla leadership di Rossi che tiene botta e chiude la giornata al secondo posto ma con 683 millesimi di distacco. Nel podio con le due Yamaha Movistar la Tech 3 di Bradley Smith. Honda Repsol quarta e quinta con Pedrosa e Marquez.

LORENZO-MISANO (FILEminimizer)

Il Jorge Lorenzo che t’aspetti sul circuito di casa nell’assalto alla leadership di Valentino Rossi dopo la debacle di Misano Adriatico. Due urli nelle libere del primo giorno. Il secondo spaventoso come quello del Tarzan più incazzato. 1’48″249 stamane, 1’47″517 nel pomeriggio. Come lui non c’è nessuno.

Valentino Rossi, che dopo il terzo posto delle libere 1 a 575 millesimi, ha comunque tenuto botta guadagnando la seconda posizione ma si è visto rifiliare ben 683 millesimi di distacco.

La Yamaha ha completato il podio di giornata mettendo accanto alle due Movistar anche la Tech 3 di Bradley Smith, terzo a 801 millesimi.

La Honda Repsol ha svolto un lavoro diverso. Soprattutto nel passo gara con gommatura diversa. Stamane secondo a 490 millesimi da Lorenzo nel pomeriggio Marc Marquez ha concluso al quinto posto con 884 millesimi di distacco, e Dani Pedrosa quarto nelle libere 1 a 801 nella seconda sessione si è piazzato quarto a 841.

La seconda parte della top ten registra il sesto posto di Pol Espargaro con la Yamaha Tech 3 a 9128 millesimi, il settimo del fratello Aleix con la Suzuki a 1″007, l’ottavo di Andrea Dovizioso a 1″058,  il nono di Andrea Iannone a 1″098, entrambi su Ducati Team, il decimo di Danilo Petrucci con Ducati Pramac a 1″312.

Domani l’abbuffata del sabato: ore 09:55 libere 3, 13:30 libere 4, 14:10 qualifiche 1, 14:35 qualifiche 2. Domenica alle 10:40 il warm up e alle 14:00 scatterà la gara, quattordicesima della stagione.