Gli spagnoli partono forte sul circuito di casa. La Suzuki si conferma competitiva li dove conquistò la pole lo scorso anno, ma la Yamaha di Lorenzo è in palla. È tragedia in Moto2.

Venerdì di prove libere del GP di Catalogna dominato dagli spagnoli. Nella prima sessione Maverick Vinales con la sua Suzuki batte la Yamaha, più veloce con il tempo di 1’42”056 di Jorge Lorenzo di 78 millesimi e più veloce di Valentino Rossi, terzo, di mezzo secondo.

La Suzuki dopo la pole conquistata l’anno scorso da Aleix Espargaro si conferma una moto competitiva sul Catalunya.

Vinales riesce nell’impresa di stare davanti a Lorenzo solo in mattinata. Il maiorchino si prende la rivincita nel pomeriggio, facendo il miglior tempo di 1’41”712 con gomma dura all’anteriore e al posteriore e tenendosi dietro proprio Vinales di quasi 2 decimi.

Altra grande notizia: le moto clienti battono le factory. Cal Crutchlow del team LCR chiude terzo e Scott Redding con la Ducati Pramac quinto.

Le Ducati di Andrea Iannone, ottavo a +0”749, e Andrea Dovizioso, decimo a +0”778, chiudono una prima giornata di prove libere con non poche difficoltà e anche Valentino Rossi tra un esperimento e l’altro di gomme non riesce ad abbassare il tempo fatto al mattino.

Le Honda ufficiali come un po’ tutti oggi hanno sofferto carenza di grip: Dani Pedrosa quarto, Marc Marquez nono.

TRAGEDIA IN MOTO2: MUORE SALOM
Durante le prove libere della Moto2 Luis Salom del team SAG è stato vittima di una brutta caduta. Il 24enne spagnolo è finito a terra in curva 12 rimanendo immobile nella ghiaia. Subito soccorso, è stato trasporta in ambulanza prima al centro medico del circuito poi in ospedale, dove purtroppo i medici non sono riusciti a salvargli la vita.

La sessione è stata immediatamente sospesa e poi cancellata a 24 minuti dal termine.

Quale sia stata la dinamica dell’incidente difficile dirlo, dato che non sono state mostrate le immagini della caduta. In base a quanto raccontato dal portoghese Miguel Oliveira che seguiva Salom in pista, Luis avrebbe perso l’anteriore della sua moto andando a sbattere contro l’air-fence per poi, forse, venire travolto dalla sua stessa moto.

Salom aveva debuttato nel Motomondiale in 125 nel 2009, conquistando 25 podi, incluse nove vittorie in Moto3, dov’è stato vice campione nel 2012. In Moto2 ha conquistato tre podi in 41 gare, tra cui il secondo posto a Losail pochi mesi fa.

IL COMUNICATO DORNA
“È con grande tristezza che dobbiamo informare del decesso del pilota Luis Salom, del team SAG, per l’incidente avvenuto al circuito di Catalogna. A causa della gravità delle sue condizioni, è stato deciso di trasferirlo in ospedale in ambulanza al vicino Ospedale Generale di Catalunya. Al suo arrivo, Salom è stato sottoposto ad intervento chirurgico, ma nonostante gli sforzi del team medico, è spirato alle 16.55”.

NO COMMENTS

Leave a Reply