MotoGP GP Gran Bretagna. Marquez supersonico a volo radente conquista la pole

Insuperabile 2'00"564 nel primo tentativo, ineluttabile 2'00"234 nel secondo per dare 2 decimi a Jorge Lorenzo e quasi mezzo secondo a Dani Pedrosa che partono con Marc Marquez dalla prima fila. Valentino Rossi riesce a conquistare col quarto tempo la seconda fila. Andrea Iannone (nono) in terza, Andrea Dovizioso (dodicesimo) in quarta.

MARQUEZ-SILVERSTONE 2 (FILEminimizer)Nell’ex aeroporto militare della Raf a Silverstone esibizione d’un supersonico spagnolo a volo radente. Marc Marquez che già nelle libere 4 aveva dato il segnale della sua uscita dall’hangar (201″491 dopo tre turni sempre secondo alle spalle di Lorenzo) in qualifica ha incenerito tutti coloro che hanno tentato e osato di prendere la pole position. 2’00″564 al primo tentativo davanti a Dani Pedrosa (2’00″716) e Jorge Lorenzo (2’00″789). 2’00″234 nel secondo per dare più di 2 decimi a Lorenzo, che comunque ha preso la seconda posizione, e quasi mezzo secondo a Pedrosa, terzo in prima fila. Nuovo record della pista e sesta pole stagionale su 12 gare.

Per ottenere il secondo posto a stare il più vicino possibile alla Honda Repsol Jorge Lorenzo ha dovuto fare gli straordinari approfittando anche di un provvidenziale (per lui) saltellamento che ha impedito a Pedrosa di tenere la seconda posizione. Un prima fila dalla quale il pilota maiorchino potrà porendere il volo in avvio ma difficilmente potrà tenere a bada i due della Honda Repsol che hanno mostrato un passo gara superiore.

Valentino Rossi con la sua Yamaha Movistar n.46 se non in termini cronometrici ha recuperato posizioni riuscendo a conquistare il quarto posto. Anche se è stato con i primi tre il pilota a tenersi dentro il 2’00, fra lui e Marquez ci sono più di sette decimi di differenza! Col Dottore in seconda fila partiranno i due della Yamaha Tech 3: Pol Espargaro, quinto a 797 millesimi, e Bradley Smith, sesto a 906.

Nell’assemblaggio della terza fila hanno inserito le loro moto Scott Redding, settimo con la Honda Estrella Galicia a 1″095; Cal Crutchlow, ottavo con la Honda LCR (rinnovo di contratto per due anni) a 1″142; Andrea Iannone, nono con la Ducati Team a 1″640.

Nella quarta fila disegnata dalla Q2 hanno trovato posto Aleix Espargaro (arrivato dalla Q1, secondo in 2’02″010), decimo con la Suzuki a 1″646; Yonny Hernandez (anch’egli arrivato dalla Q1, primo in 2’01″888), undicesimo a 1″660; Andrea Dovizioso, dodicesimo con la Ducati Team a 1″745.

Il resto della griglia è composto dai 13 piloti che hanno partecipato al primo turno di qualifica.

Domani mattina alle 10:30 il warm up ed alle 14:00 scatterà la gara (orari italiani).