La Rossa di Borgo Panigale la più veloce negli ultimi test invernali. Dovizioso: "Penso che potremo competere per il podio". Rossi: "Dobbiamo lottare per arrivare sul podio". Marquez: "Mi sento più in forma degli anni precedenti". Lorenzo: "Siamo migliorati e abbiamo fatto passi avanti". Domani alle 17:55 (ora italiana) le libere 1.

MotoGP test Sepang 2, Valentino Rossi e la Yamaha salgono in cattedraDomani alle 17:55 il via alle prime prove libere. Domenica la gara d’apertura sul Losail. Alla vigilia tutti contro tutti e propositi bellicosi dichiarati.

“Ogni anno è come il primo giorno di scuola, ti dà sempre una particolare adrenalina. Lo scorso anno feci una bellissima gara, ma alla fine mi arresi a Marquez. Quest’anno cercherò di farla finire diversamente, anche se ci saranno pure le Ducati da battere. Dobbiamo lottare per arrivare sul podio. Le Ducati sembrano essere le più vicine alla Honda di Marquez”, Valentino Rossi.

Il campione in carica dopo il secondo titolo pensa già al terzo e non fa mistero delle sue intenzioni.

“Mi sento più in forma dei due anni precedenti. E’ vero, la Ducati nei test è andata velocissima, ma per quanto mi riguarda la lotta con più piloti è molto divertente anche se non sai mai cosa può accadere. Quando combatti contro un solo altro pilota, invece, è più semplice e puoi impostare una strategia. Ma la competizione non mi spaventa”, Marc Marquez.

La Ducati è consapevole delle responsabilità dopo i riscontri degli ultimi test. Tutti fanno quadrato e promettono battaglia.

“Concludere davanti a tutti i test prima della gara è senza dubbio un buon segnale, però è presto per parlare. La velocità è stata ottima e penso che ci siano ancora margini di miglioramento. Per questo credo che potremo competere per il podio”, Andrea Dovizioso.

Propositi bellicosi e niente paura. Soprattutto chi ha vissuta una stagione sotto certi aspetti frustrante come quella del 2014.

“Pure noi siamo migliorati e abbiamo fatto dei passi avanti, si preannuncia una stagione equilibrata. Non mi era mai capitato in tutta la carriera di cadere nella prima gara, quest’anno starò attento a non commettere gli stessi errori”, Jorge Lorenzo.

NO COMMENTS

Leave a Reply