MotoGP GP Qatar. Marquez ammaestra i 9 leoni che vanno in Q2

Il campione del mondo in carica domina anche le libere 2 e 3 e si porta direttamente in qualifica Crutchlow, Iannone, Aleix Espargaro, Pedrosa, Dovizioso, Hernandez, Lorenzo, Rossi e Pol Espargaro nell'ordine.

MARQUEZ TEST SEPANG 2013Marc Marquez, sempre e ancora Marc Marquez. Il campione del mondo in carica ha dominato anche le libere 2 e 3, ha tenuto a bada i leoni che hanno tentato l’assalto alla sua leadership, si è tenuto fuori dalla bagarre convinto che il suo 1’54″828 della seconda sessione sarebbe stato inattaccabile, nelle fasi conclusive della terza sessione quando ha visto Cal Crutchlow più minaccioso degli altri è tornato in pista ed ha limato il suo crono in 1’54″822 quanto è bastato per tenere l’inglese dietro di 96 millesimi.

Marquez a parte la classifica combinata delle libere 2 che aveva Pedrosa, Dovizioso, Crutchlow, Iannone, Lorenzo, Rossi, Aleix Espargaro, Di Meglio e Smith candidati al passaggio alla Q2 a conclusione dei 45 minuti delle libere 3 è stata rivoluzionata sostanzialmente.

Scritto già di Marquez primo con la Honda Repsol e Crutchlow secondo con la Honda LCR Open, il terzo posto è stato appannaggio della Ducati di Andrea Iannone (caduto alla curva 2, a 8 minuti dalla conclusione) a 170 millesimi, il quarto della Suzuki di Aleix Espargaro a 172 e il quinto della Honda Repsol di Dani Pedrosa a 202 millesimi.

Sesto a 222 millesimi Andrea Dovizioso con la Ducati Team, settimo a 280 millesimi Yonny Hernandez con la Ducati Pramac. Le Yamaha ufficiali del team Movistar hanno rischiato di dovere disputare la Q1 e si sono salvate in extremis. Jorge Lorenzo ottavo a 286 milesimi, Valentino Rossi nono a 370. L’ultimo dei magnifici dieci Pol Espargaro con 506 millesimi di distacco con la Yamaha Tech3.

Domani alle ore 17:55 le libere 4, alle 18:35 le qualifiche 1 e alle 19:00 le qualifiche 2 per assegnare la prima pole position della stagione.