MotoGP GP San Marino. Di venerdì pari e patta tra Marquez e Lorenzo

Primo tempo al campione in carica, secondo al connazionale. I due hanno nel mirino Valentino Rossi e il suo primato in classifica iridata e tra i due si prospetta l'intromissione di Dani Pedrosa. Il Dottore in mattinata sesto, nel pomeriggio quinto ma ancora a più di mezzo secondo dal più veloce compagno di squadra.

LORENZO-SILVERSTONE (FILEminimizer)Libere 1: Marquez 1’33″328, secondo Lorenzo a 94 millesimi. Libere 2: Lorenzo 1’32″871, Marquez secondo a 53 millesimi. Pari e patta. Ma siamo solo a venerdì. Da domani le artigliere spareranno alzo zero. Obiettivo Valentino Rossi, leader del mondiale, come al solito di venerdì in difficoltà (stamane sesto a 758 millesimi, nel pomeriggio quinto a 580). La domenica, come è spesso stato, si balla un’altra musica.

Lorenzo e Marquez gli unici sotto 1’33”. Domenica potrebbe essere un derby spagnolo per aggiudicarsi il Gran Premio di San Marino. Il Dottore dovrà inventarsi la qualifica e poi tirare fuori dal cilindro la sorpresa in gara. Come a Silverstone. Ma lì pioveva, quì ci sarà bel tempo.

Lorenzo ha spiccato il giro veloce forse grazie ad una novità aerodinamica montata sulla sua Yamaha Movistar: le alette. La Honda senza appendici si è difesa bene. Non solo con Marquez ma anche con Dani Pedrosa nel pomeriggio arrivato al terzo posto a 387 millesimi da Lorenzo e a 334 dal compagno di squadra.

La Ducati Team ha concluso col quarto posto di Andrea Dovizioso (+420 millesimi) mentre Andrea Iannone, caduto alla curva 10 ha visto… Tramontare la possibilità di migliorare la 13ma posizione conclusiva dopo i 45 minuti a disposizione e 18 giri in totale.

Sesto Pol Espargaro con la Yamaha Tech 3 a 681 millesimi, settimo Danilo Petrucci con la Ducati Pramac a 682. Ottavo si è classificato Bradley Smith con la Yamaha Tech 3 n. 38 a 724 millesimi, nono Michele Pirro con la Ducati Team a 803 e decimo Cal Crutchlow con la Honda LCR a 914. L’inglese (caduto anch’egli alla Tramonto) insieme con Iannone, Corti (curva 9), de Angelis (curva 2) e Abraham (curva 14) ha fatto parte del “pacchetto escursionisti” senza conseguenza per i piloti né per le moto.

Domani l’abbuffata: alle 09:55 le libere 3, alle 13:30 le libere 4, alle 14:10 le qualifiche 1 e alle 14:35 le qualifiche 2.