Jorge Lorenzo vince il Gran Premio d’Italia 2018. Un Lorenzo in versione “Magnifico”, che ottiene la sua prima vittoria con la Ducati proprio ora che sembra essere vicina la separazione. L’ha voluta, l’ha cercata, l’ha trovata. Una chiara vittoria di rabbia e orgoglio, costruita magistralmente alla partenza quando s’è messo davanti a tutti alla prima curva e s’è involato verso la vittoria martellando a ripetizione giri veloci. Alla fine chiuderà con oltre 7 secondi di vantaggio su Andrea Dovizioso, letteralmente annichilito dallo strapotere del maiorchino e con una dura all’anteriore che di certo non lo ha aiutato.

Ottimo terzo posto per Valentino Rossi, che torna sul podio al Mugello lottando con Iannone, Petrucci e Rins spremendo oltre il limite la propria Yamaha che, se ieri in qualifica volava, oggi era visibilmente in difficoltà. Basti vedere l’ottavo posto finale di Maverick Viñales. Alle spalle del Dottore: Iannone, Rins, Crutchlow e Petrucci. Bautista e Zarco chiudono la top-10. Fuori dalle posizioni che contano Marc Marquez, 16^. L’ordine di arrivo del GP Italia 2018.

Partito forte al via e subito in bagarre con Lorenzo, dopo pochi giri lo spagnolo della Honda per non perdere il contatto con il connazionale commette un errore fatale che lo fa scivolare in ultima posizione, nonostante come spesso prova a fare si sia attaccato alla moto come un gatto per restare in piedi. Sarebbe stata una gara diversa con Marquez alle spalle di Lorenzo? Chi può dirlo. Oggi, comunque, Lorenzo è stato magnifico. E finalmente ha ottenuto la sua prima vittoria con la Ducati. Chissà se adesso il matrimonio con Borgo Panigale non possa continuare.

L’errore di Marquez tiene vivo anche il campionato. Lo spagnolo resta in vetta con 95 punti, ma con lo 0 di oggi in classifica alle sue spalle i distacchi si riducono: Rossi 72, Viñales 67, Dovizioso 66, Zarco 64, Petrucci 63. Qui la classifica piloti completa.

I commenti a caldo

Valentino Rossi Mugello 2018

Jorge Lorenzo: “Molti dicevano che il mio metodo non era quello giusto, ma quando il team mi ha dato un nuovo serbatoio carburante ho iniziato ad andare bene. È speciale vincere qui, come un sogno”.

Andrea Dovizioso: “Sono contento ma non al 100%, perché credo che abbiamo fatto una scelta sbagliata all’anteriore e non ho potuto spingere dall’inizio. Secondo me io e Vale abbiamo fatto la scelta sbagliata. Non potevamo stare con Jorge perché ha fatto una gara davvero perfetta, e alla fine ho finito anche il posteriore, anche se il limite vero lo avevo all’anteriore. In campionato la situazione ora è migliore. Grazie a Ducati, perché primo e secondo posto al Mugello è fantastico”.

Valentino Rossi: “Sono davvero contento, perché è stata una gara difficilissima. Abbiamo corso con la dura e sapevamo sarebbe stata difficile. Soprattutto all’anteriore ho faticato molto, ma alla fine per me è stata una scelta giusta perché gli altri con la soft hanno iniziato a soffrire e io ho potuto spingere. Sono contentissimo, perché torno sul podio al Mugello e questo era il mio obiettivo. Diciamo che vale la pena correre tutto l’anno per poi riuscire a fare un podio qui”.