Al Losail International Circuit la prima pole position della MotoGP 2018 è della Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, che con il super tempo di 1’53”680 va anche a limare il record della pista fatto segnare nel 2008 da Jorge Lorenzo (1’53’927). Secondo a 2 decimi il campione del mondo in carica Marc Marquez, in prima fila per il quinto anno consecutivo qui in Qatar, il quale precede per soli 5 millesimi un ottimo Danilo Petrucci. In seconda fila Crutchlow, Dovizioso e Rins; in terza Pedrosa, Rossi e Lorenzo; in quarta Miller, Iannone e Viñales. Alla sua prima qualifica in MotoGP il rookie Franco Morbidelli, campione in carica di Moto2, si qualifica 14^.

Johann Zarco: “Sono sorpreso anche io del tempo. Stamattina in FP3 ero contento, ho ripreso il feeling con la moto che avevo nei test. Giravo bene. Poi in FP4 un po’ di fatica e una caduta, che non è mai buono prima di una qualifica. Ma so che con gomme nuove e senza benzina riesco ad andare bene. Non avevo nessuno davanti, sono andato io e ha funzionato benissimo. Sono molto contento”.

Marc Marquez: “È una di quelle piste dove faccio più fatica, insieme alla Malesia, ma abbiamo fatto comunque una bella qualifica. Zarco andava molto, molto veloce. Era un passo avanti. Domani gara dura, ma il più pericoloso sarà Dovizioso. Parte dalla seconda fila, ma sarà lui il più pericoloso”.

Danilo Petrucci: “Un bel casino. Il primo run tantissima gente in mezzo. Ho sentito anche che non ho scaldato bene le gomme, scivolavo un po’. Ho provato a uscire da solo ma c’erano tutti i piloti assieme a me. È stato molto pericoloso, c’era chi si mandava a quel paese, sembrava il Far West. Zarco ha fatto un giro incredibile. Io ho rischiato un po’, ho detto ‘ho lo faccio adesso o mai più’. Non pensavo di fare la prima fila. Non male per cominciare la stagione”.

MotoGP Qatar 2018 qualifiche
@motogp.com