Andrea Dovizioso vince il primo gran premio della MotoGP 2018, difendendosi all’ultima curva dal furibondo attacco di Marc Marquez con uno splendido incrocio di traiettoria che ha così regalato alla Ducati la prima gioia stagionale. Terzo su podio alle spalle del campione del mondo in carica Marquez – arrivato alla bandiera a scacchi in scia al Dovi con soli 23 millesimi di distacco – quell’highlander di Valentino Rossi fresco di rinnovo per altri due anni con la Yamaha. A 39 anni suonati, per il Dottore è la 23esima stagione consecutiva con almeno un podio ottenuto.

Subito già dal podio Cal Crutchlow seguito da Danilo Petrucci, Maverick Viñales (partito male ma poi ripresosi), Dani Pedrosa, il poleman Zarco (al comando della gara fino a 5 giri dal termine e poi beffato), Andrea Iannone e Jack Miller a chiudere la Top Ten. Inizia nel peggiore dei modi la stagione di Alex Rins e Jorge Lorenzo, entrambi out per una caduta.

Andrea Dovizioso: “È stata una gara perfetta, un weekend perfetto. Abbiamo lavorato bene, abbiamo fatto tutto nel modo perfetto. Come mi aspettavo ci sono stati parecchi piloti veloci in gara. Sono partito calmo cercando di preservare le gomme, e ho aspettato la fine per spingere. Sapevo che Marquez ci avrebbe provato fino all’ultimo ma anche questa volta sono riuscito a difendermi”.

Marc Marquez: “Io do tutto ogni gara, mi gioco ogni carta e cerco di spingere al 100%. Sapevo prima della gara che questa è forse una delle piste più difficili per me. Ci ho provato, quando Dovi spingeva io ero già al limite. Sono arrivato vicino e ci ho provato all’ultima curva. Qualche volta ce la farò, ma questa volta è andata bene a lui. Il secondo posto è comunque un ottimo risultato”.

Valentino Rossi: “Sono davvero molto contento. Mi aspettavo di più rispetto all’anno scorso perché con la nuova moto mi sento meglio. Dovizioso e Marquez si vede che ne hanno di più, quindi quando Dovi è andato davanti ho cercato di dare il tutto per tutto per non perdere il contatto con loro”.

MotoGP Qatar 2018
@motogp.com