Cal Crutchlow conquista la pole position del Gran Premio di Spagna 2018 sul “Circuito di Jerez-Angel Nieto” con il tempo di 1’37”653, limando di qualche decimo il record fatto segnare da Jorge Lorenzo nel 2015 (1’37″910). Per l’inglese del team LCR Honda è la quarta pole nella classe regina dopo un’astinenza durata 27 gare. Dopo tre vincitori diversi nelle prime tre gare della stagione, abbiamo così quattro poleman diversi nelle prime quattro qualifiche fin qui disputate.

In un turno di qualifica molto tirato, con i primi 10 piloti racchiusi in 6 decimi, in prima fila assieme a Crutchlow troviamo Dani Pedrosa 2^ e Johann Zarco 3^, quest’ultimo alla settima prima fila consecutiva in MotoGP (la terza quest’anno). Molto bene Jorge Lorenzo, che chiude 4^ capitalizzando al massimo la strategia su tre tentativi con gomme diverse e tenendosi dietro Marc Marquez, al peggior piazzamento assoluto in qualifica a Jerez.

Si conferma sempre più in forma la Suzuki, che porta Alex Rins in 6^ posizione e Andrea Iannone in 7^. Su una pista a lui poco congeniale fa ciò che può Andrea Dovizioso, per la terza volta di fila 8^ in griglia (e dopo aver superato anche il taglio dalla Q1). Chiudono la top ten Danilo Petrucci e Valentino Rossi, mentre è solo 11^ Maverick Viñales (anche lui costretto a disputare la Q1).

Andrea Dovizioso Jerez 2018

Ecco le parole dei primi tre qualificati. Cal Crutchlow: “Il team ha fatto un lavoro grandioso. Abbiamo lavorato tanto per Honda e credo che questo ricompensi noi come loro. Dobbiamo continuare su questa strada. Sono contento della pole e ora aspettiamo la gara”. Dani Pedrosa: “Sono contento di essere in prima fila. Sono molto sorpreso perché non pensavo di essere così esplosivo. Il risultato di oggi è buono, ma abbiamo lavorato soprattutto in vista della gara. Speriamo di fare bene domani”.

Johann Zarco: “La qualifica non stava andando bene, ma alla fine sono riuscita ad arrivare in prima fila, che è sempre un primo step per avere una vittoria. Mi dà l’opportunità di partire bene. Il feeling con la moto è stato buono già da venerdì. Il caldo di oggi non ha aiutato, in FP4 ho faticato un po’, ma sono informazioni utili per domani”.

qualifiche motogp jerez 2018