Il pilota di casa sorprende tutti nella seconda sessione di prove, tenendosi alle spalle Rossi e Viñales. Marquez 5°, non bene le Ducati: Lorenzo 6°, Dovizioso 9°. Per Vale domenica la gara numero 300 in carriera.

Dopo le due gare in Repubblica Ceca e in Austria, la MotoGP si è spostata oltremanica per il terzo appuntamento del mese di agosto sul veloce e impegnativo circuito di Silverstone. Sul tracciato di casa è stato Cal Crutchlow a dettare il ritmo nelle FP2, piazzando il tempo più veloce del venerdì di prove in 2’00”897, unico a scendere sotto il muro del 2’01. Il pilota LCR Honda si è messo alle spalle le due Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Viñales (il migliore delle FP1), che hanno mostrato una ritrovata competitività dopo i test di Misano.

Quarta piazza per l’Aprila di Aleix Espargaro sempre più competitiva, mentre quinto è Marc Marquez, rallentato da due cadute: la prima un pericoloso highside alla curva 14, la seconda una innocua scivolata. Non brillanti in questa prima giornata di prove, invece, le Ducati: Jorge Lorenzo è il miglior portacolori del venerdì grazie al 6° tempo, Andrea Dovizioso ha ottenuto il 9°.

La vera sorpresa delle FP2 è Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) che scala la classifica fino al settimo posto. Meno bene delle due ufficiali di Iwata, il team Tech 3 piazza in ottava casella la Yamaha numero 5 di Johann Zarco. La Top 10 è completata dalla Ducati Pramac di Scott Redding (i tempi delle FP2 e i tempi delle FP1).

IMMENSO ROSSI: DOMENICA LA GARA N° 300

Valentino Rossi è il motociclismo. Almeno quello contemporaneo. Il nove volte campione del mondo ad ogni stagione segna nuovi record: in questa, la leggenda sportiva taglierà il prestigioso traguardo delle 300 gare in carriera. Un grandissimo risultato, che sarà raggiunto domenica a Silverstone nel corso del dodicesimo GP del 2017.

Valentino fece suo il GP inglese già nel suo secondo anno in 500cc, arrivando primo anche quando la categoria regina diventò MotoGP nel 2002. Si impose poi nel 2004 e nel 2015, mentre l’anno scorso arrivò terzo. Adesso, oltre a festeggiare la 300° gara, avrà come obiettivo quello di tornare a fare bene dopo le ultime prove non facili.

“Arriviamo a Silverstone dopo un buon giorno di test a Misano – ha detto Rossi –. Questa è una pista molto divertente, bella ma anche molto impegnativa. Un tracciato lungo, veloce e con tanti cambi di direzione. Sarà importante trovare un set-up perfetto per riuscire a dare il massimo in staccata e nelle curve veloci. È una pista ottimale per me e per il mio stile di guida. Voglio interpretare un buon fine settimana e lottare per il podio”.

NO COMMENTS

Leave a Reply