Dopo le tante voci che si sono rincorse nelle ultime settimane e l’ufficialità del passaggio di Andrea Iannone in Aprilia, la Suzuki ha annunciato l’ingaggio di Joan Mir per le prossime due stagioni della MotoGP. Il giovanissimo pilota spagnolo, campione del mondo di Moto3 2017 e attualmente in forza alla Marc VDS in Moto2, il prossimo farà così il grande salto in classe regina affiancando il confermato Alex Rins.

“Nonostante la sua giovanissima età, Joan è già un campione del mondo con un incredibile bottino di 10 vittorie conquistate in Moto3, campionato nel quale ha dimostrato grandissime qualità – ha dichiarato il team manager della Suzuki, Davide Brivio –. Ha fame, è spiritoso e può essere molto veloce fin dal suo esordio in MotoGP. Possiede tutte le caratteristiche che ci piace trovare in un pilota giovane che vuole unirsi a noi, non solo per il prestigio del nostro marchio ma perché crede fortemente nel nostro progetto”.

Joan Mir non sarà l’unico rookie del prossimo anno. Insieme a lui, a fare il salto dalla classe di mezzo alla MotoGP ci saranno, come già annunciato, Pecco Bagnaia (nel team Pramac al posto di Danilo Petrucci) e Miguel Oliveira (in Tech3 per rimpiazzare Johann Zarco).