San Marino – Nella splendida cornice del Teatro Titano di San Marino la presentazione ufficiale del Team GO&FUN Honda Gresini, che si presenterà al via del Campionato MotoGP 2014 con i piloti Alvaro Bautista e Scott Redding.
Nella nuova livrea svelata al grande pubblico hanno fatto bella mostra di sé la RC213V in configurazione Factory per Bautista e la nuovissima RCV1000R che prenderà parte alla neonata categoria “Open” per Redding.
<<Il 2014 è una stagione molto importante per tutta la Gresini Racing: saremo impegnati per il diciottesimo anno nel Motomondiale– ha esordito Fausto Gresini -. Ci aspettiamo di essere protagonisti con entrambi i nostri piloti. Alvaro è entrato di diritto tra i top rider, avendo già dimostrato ampiamente di potersi inserire, ad ogni Gran Premio, nella top five>>. Sul nuovo arrivato: <<Dall’altro lato, nutriamo grandi aspettative sull’esordio di Redding. Scott è giovanissimo ma già molto esperto. Mi piace il suo atteggiamento combattivo>>.
<<Sono contento di poter continuare la mia avventura in MotoGP con il Team Gresini per il terzo anno consecutivo. È una grande atmosfera e mi sento come in famiglia– ha dichiarato Alvaro Bautista -. L’anno scorso purtroppo ci è mancato il podio, anche se ci siamo andati vicinissimi più di una volta. Nella seconda metà dell’anno, infatti, sono sempre rimasto vicino ai primi, ritrovandomi a lottare quasi in tutte le gare con la Yamaha ufficiale di Valentino Rossi. Abbiamo svolto un ottimo lavoro di sviluppo sulle sospensioni Showa e questo ci mette nelle condizioni di partire da un’ottima base>>.
<<Per me è tutto nuovo, ma queste sono le sfide che mi piacciono– ha detto invece Scott Redding -.Il polso ora è a posto, mi sono allenato duramente perché voglio affrontare i tre giorni di test in Malesia nelle migliori condizioni possibili. Non mi sono posto obiettivi per questi primi test, ma durante la stagione l’intenzione è quella di essere il migliore tra i piloti Open. La RCV1000R mi è piaciuta subito quando l’ho provata a Valencia, ora aspettiamo di vedere come va a Sepang>>.
La prossima settimana in Malesia si svolgeranno i primi test della MotoGP, che di fatto segnano l’inizio della stagione 2014. La novità di quest’anno è rappresentata dalla categoria “Open” che affiancheranno le moto ufficiali e quelle satellite e di fatto decretano la scomparsa delle CRT.
Le nuove moto in configurazione 2014 hanno già fatto la loro prima apparizione nella due giorni di Valencia a novembre ma, come da tradizione, si inizia a far sul serio adesso.
Marc Marquez, che ha deciso di conservare il suo 93 sulla carena, continuerà lo sviluppo con il Team Repsol Honda. Dall’altra parte del box Dani Pedrosa si troverà a lavorare per la prima volta senza il suo mentore di lunga data Alberto Puig. Grande interesse anche per l’altro cambiamento nello staff di Valentino Rossi, con il nuovo capo tecnico Silvano Galbusera in sostituzione dell’australiano Jeremy Burgess.
Inizio di una nuova era in Ducati, con Andrea Dovizioso che ritrova Cal Crutchlow (già suo compagno alla Monster Yamaha Tech3) e soprattutto Gigi Dall'Igna, ex uomo-chiave Aprilia, nel ruolo di Direttore Generale di Ducati Corse. A supportare gli sforzi del Ducati Team in questo primo test malese ci sarà anche il collaudatore Michele Pirro.
Tutte le moto della classe regina utilizzeranno una centralina elettronica (ECU) fornita da Dorna nell'ottica della gestione e della riduzione dei costi in MotoGP. Eppure, vi sono diverse sottili differenze tra le Factory e le Open. Queste ultime utilizzeranno un software Magneti Marelli, mentre le ufficiali potranno continuare a utilizzare dei propri programmi specifici. Tuttavia, i piloti Open avranno a disposizione 12 motori nell’arco della stagione, da sviluppare liberamente, contro i 5 propulsori delle Factory che invece non potranno subire alcuna modifica. In più, mentre le moto della neonata categoria potranno usufruire di un serbatoio di 24 litri, le GP vedranno la loro capacità ridursi a 20 litri (uno in meno del 2013).
Quest’anno vedremo infine un po’ di volti nuovi. A competere per il titolo di “rookie-of-the-year” ci saranno Pol Espargaro e Scott Redding (rispettivamente Campione in carica e vice-Campione della Moto2), Leon Camier (vincitore del titolo British Superbike nel 2005 e 2009) con il progetto IodaRacing, Broc Parkes (che di recente ha firmato con PBM) e Mike di Meglio (Campione del Mondo 125cc nel 2008) al debutto nella classe regina con Avintia Racing dopo l’infortunio del finale di stagione.
 
PROGRAMMA COMPLETO TEST PRE-SEASON MOTOGP 2014
 
04-06 febbraio, Sepang
26-28 febbraio, Sepang
03-05 marzo, Phillip Island (test pneumatici)
07-09 marzo, Losail