Sepang – Confermato: Marc Márquez, che si è fratturato il perone destro mercoledì scorso durante un allenamento sullo sterrato, non potrà tornare in pista prima del Gran Premio Commercial Bank del Qatar, il 23 marzo. Dopo essersi sottoposto a una nuova visita medica a Barcellona, il dottor Xavier Mir ha consigliato al campione del mondo l’assoluto riposo per non correre il rischio di altre lesioni. L'obiettivo di Marquez diventa ora quello di prepararsi per il Gran Premio del Qatar, previso tra tre settimane.
<<Ero deluso di non essere a Sepang in questi giorni e perdermi anche il prossimo test a Phillip Island è una vera sfortuna, ma penso sia la decisione miglioreha commentato il pilota di CerveraAnche se ero contento della situazione generale della gamba a soli sette giorni dall'incidente, dopo l'ultima visita con il dottor Mir mi è stato consigliato di non prendere rischi inutili. Così avrò tempo per rilassarmi e recuperare la migliore forma possibile per tornare in Qatar per la prima gara>>.
Comunque anche oggi Honda davanti. Ieri quella di Gresini oggi quella ufficiale, la Repsol di Dani Pedrosa mentre è stata un’altra giornata di passione per Jorge Lorenzo. Il maiorchino, che ieri ha lamentato alcune difficoltá con i nuovi pneumatici Bridgestone, nei test di oggi è stato impegnato nella ricerca di maggiore grip al posteriore.
Pedrosa ha spiccato un ottimo 2'00"039 agevolato, come gli altri, dal fatto che le condizioni dell’asfalto sono migliorate, la pista si è gommata consentendo ai piloti di poter girare con piú confidenza.
Ancora in grande spolvero Aleix Espargaro con la Ngm Mobile Forward Racing si è classificato secondo a 281 millesimi. Il primatista di ieriAlvaro Bautista con la Honda Gresini ha chiuso la giornata al terzo posto con 461 millesimi di distacco.
Valentino Rossi con la Yamaha Factory ha limitato il distacco in 566 millesimi piazzandosi al quarto posto precedeno la Ducati Team di Andrea Dovizioso, quinto a 748 millesimi.
Sesto Stefan Bradl con la Honda LCR a 863 millesimi, settimo Cal Crutchlow con la Ducati Team a 913, ottavo Pol Espargaro con la Yamaha Tech3 a 988 millesimi.
1"010 è il distacco di Jorge Lorenzo, nono con la Yamaha Factory. Lo spagnolo ha preceduto Bradley Smith (10mo a 1"059 con la Yamaha Tech3), Andrea Iannone (11mo a 1"134 con la Ducati Pramac), Yonny Hernandez (12mo 1"619 con Ducati Pramac) e Colin Edwards (13mo a 1"957 con la Bgm Mobile Forward Racing).
I test ufficiali continueranno domani, per la terza ed ultima giornata.
SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.