Losail – La prima pole position è di Marc Marquez. Convalescente quanto volete ma razza padrona che va subito in paradiso domando la muta famelica che stava per azzannarlo.  Con un giro conclusivo in 1'54"507 il campione del mondo in carica ha strappato la pole ad Alvaro Bautista che con la sua Honda Gresini era sembrato in grado di fare lo sgarbo alla HRC ufficiale,. Invece no per appena 57 millesimi. In prima fila partirà anche Bradley Smith anch'egli in lizza per la pole ma poi scivolato al terzo posto per 94 millesimi.
La serie della sorprese cominciata nelle libere 1 è quindi continuata fino alla Q2 e solo Marc Marquez tra i big è riuscito a prevalere sugli aggressivi outsiders. Jorge Lorenzo con la Yamaha Factory e Dani Pedrosa con l'altra Honda Repsol hanno dovuto impegnarsi al limite per approdare in seconda fila rispettivamente col quinto (+154 millesimi) e sesto tempo (+196), preceduti dalla Ducati Team di Andrea Dovizioso (+137).
Nel primo momento della verità della gra d'esordio della stagione è mancato Aliex Espargaro dominatore fino alle libere 3. Lo spagnolo con la sua Yamaha Factory è caduto con la prima e la seconda moto, distruggendole entrambe, proprio nel momento in cui stava spingendo per arrivare a prendere la pole position. I meccanici dovranno fare gli straordinari per consentirgli domani di prendere il via con una moto in perfette condizioni. Aleix ha guadagnato la terza fila col nono tempo  a 479 millesimi da Marquez insieme con Stefan Bradl settimo con la Honda LCR (+364 millesimi) e Cal Curtchlow (arrivato dalla Q1 col secondo posto) ottavo con l'altra Ducati Team (+381).
Nell'ultima fila della Q2, la quarta, un Valentino Rossi in evidente difficoltà, decimo con la sua Yamaha Factory (+589 millesimi), affiancato da Andrea Iannone, 11mo con la Ducati Pramac (+620), e Pol Espargaro 12mo con la Yamaha Tech3 (+645, arrivato anch'egli  dalla Q1 col miglior tempo).

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.