Assen – La pioggia caduta con una spruzzatina all'inizio delle libere 3 non ha consentito midifiche alla top ten acquisita ieri con le libere 2. Alvaro Bautista che aveva solo 6 millesimi dal decimo posto di Andrea Dovizioso negli ultimi dieci minuti è sceso in pista con le soft da asciutto per tentare con la sua Honda Gresini l'assalto. Ma è stata una missione impossibile senza riscontri positivi anche se lo spagnolo ha miglirato il crono giro dopo giro ma non per arrivare a colmare il gap.
Anche altri come Valentino Rossi hanno girato per fare le ultime verifiche ma senza alcun impegno sul giro e quindi la top ten che dà accesso diretto alla Q2 rimane composta da Aleix Espargaro, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo, Andrea Iannone, Bradley Smith, Valentino Rossi, Pol Espargaro, Stefan Bradl e Andrea Dovizioso in quest'ordine classificati ieri nelle libere 2.
Per gli altri c'è la Q1 per constare gli altri due posti di accesso alla Q2.
Tra quelli scesi in pista stamane il più veloce è stato Valentino Rossi con la Yamaha Factory in 1'34"650, secondo Alvaro Bautista con la Honda Gresini (+262 millesimi), terzo Andrea Dovizioso con la Ducati Team (+301), quarto Stefan Bradl con la Honda LCR(+319), quinto Bradley Smith con la Yamaha Tech3 (+1"065), sesto Karel Abraham con la Honda Cardion AB (+2"020), settimo Nicky Hayden con la Honda Aspar (+2"307), ottavo Scott Redding con la Honda Gresini (+2"601), nono Yonny Hernandez con la Ducati Pramac (+2"680), completa la top ten Cal Crutchlow con la Ducati Team (+3"104).
Non hanno girato Marc Marquez, Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci.  

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.