Indianapolis – Il signor Rossi ha suonato la carica. Una carica che preoccupa. Giro veloce nelle libere 1 in 1'34"535 e la Yamaha Factory, almeno la sua, che ha domato il circuito di Indianapolis dimostrando potenzialità da… vittoria. Ma siamo al primo contatto. Calma e gesso.
Alle spalle del Dottore il "trio sorprsa" costituito da Bradley Smith secondo con la Yamaha Tech 3 a 34 millesimi, Andrea Iannone terzo con la Ducati Pramac a 44 e Pol Espargaro quarto con la Yamaha Tech 3 a 143. Marc Marquez in testa alla classifica fino a 10 minuti dalla chiusura si è classificato quinto con la sua Honda Repsol a 350 millesimi e Jorge Lorenzo, apparso in difficoltà, ha portato la sua Yamaha Factory al sesto posto con 549 millesimi di distacco. In palese difficoltà Dani Pedrosa la cui Honda Repsol ha sofferto le difficoltà del circuito e si è classifica 16ma con 1"884 di distacco.
La top ten delle libere 1 è stata completata da Scott Redding, settimo con la Honda Gresini a 587 millesimi, Aleix Espargaro ottavo con la Yamaha Forward a 748, Andrea Dovizioso nono con la Ducati Team a 910 e Yonny Hernandez decimo con la Ducati Pramac a 966 millesimi.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.