Brno – Sette minuti per scatenare l'inferno. Dani Pedxrosa ha fatto tre giri veloci fino al conclusivo 1ì36"282. Marc Marquez, che pure nella prima fase aveva limato due volte il suo tempo di ieri, si è dovuto accontentare del secondo posto a 317 millesimi dal compagno di squadra. Il dominio della Honda Repsol è stato anche stamane evidente anche se altri sei piloti sono entrati nel range di 1'56".
Seguono tre Yamaha, la migliore delle quali è stata la Tech3 di Bradley Smith terzo a 498 millesimi. Le ufficiali di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi rispettivamente quarta a 504 millesimi e quinta a 509.
La prima della Ducati è stata la Pramac di Andrea Iannone sesto a 534 millesimi. Settimo Pol Espargaro con l'altra Yamaha Tech3 a 543, ottava la Ducati Team di Andrea Dovizioso a 600, seguito dal compagno di squadra Cal Crutchlow a 734 millesimi, decima la Yamaha Forward di Aleix Espargaro a 808 millesimi.
Sono questi i 10 piloti che accederanno direttamente alla Q2, gli altri dovranno disputarsi in Q1 i due posti in palio per formare la dozzina che lotterà per la pole position.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.