Il Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca risale al 1965, allora, ovviamente come Gran Premio della Cecoslovacchia essendo le due nazioni a quel tempo ancora unite, e si disputava su un circuito stradale molto diverso dall’attuale, di una lunghezza molto più elevata e con un notevole grado di pericolosità.
Proprio la mancanza di sicurezza fece interrompere la competizione iridata dal 1982 fino all’approntamento, nel 1987, di un nuovo percorso maggiormente idoneo. Oggi si corre sul circuito di Brno nelle vicinanze della località omonima. Questo Gran Premio non fu in calendario, dal 1987 ad oggi, solo nel 1992, anno della scissione dalla Slovacchia.
Il Circuito di Brno (denominato ufficialmente Circuito di Masaryk dal nome del primo presidente della nazione Tomás Masaryk) è la sede storica del Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca ed è situato nei pressi della località omonima della repubblica Ceca.
Negli anni recenti vi si sono svolte prove, condotte da David Coulthard per valutare la possibilità di poter effettuare su questo circuito un Gran Premio di Formula 1 e l’8 ottobre 2006 ha ospitato una prova della serie automobilistica A1 Grand Prix.
Una delle particolarità del percorso è la presenza di numerosi saliscendi, data l’ubicazione del circuito in una zona collinare che consente in ogni caso una buona visibilità agli spettatori delle gare.
La pista di Brno è una pietra miliare del motociclismo. Costruita a metà degli anni ’80 non è stata condizionata dalla moda, più recente, fatta di curve strette e tornantini e anzi presenta un grande mix di curve veloci e di saliscendi che mettono alla prova il talento dei piloti e le prestazioni dei mezzi. E’ molto amata, per la sua velocità e per le sfide che offre, dalla maggior parte dei piloti.
Tuttavia la caratteristica principale di Brno è data dai continui dislivelli, dato che la pista si snoda sulle colline che circondano la seconda maggiore città della repubblica Ceca, che fanno sì che la maggior parte delle curve sia parabolica. Affrontare una serie di curve in contro-pendenza richiede un set up perfetto, un grande talento di guida e un’ottima resa delle gomme. Anche il motore è un fattore importante perché Brno è una pista che permette alle MotoGP di esprimere tutta la loro potenza. (ore 12:00)